Dal 2035 a New York solo immatricolazioni di vetture elettriche (Shutterstock.com)

La Grande Mela ha deciso di seguire l’indicazione di molte altre località internazionali e abbandonare del tutto le motorizzazioni termiche per le auto dalle 2035.

Ormai il 2035 è uno degli anni più attesi per la mobilità sostenibile internazionale. Moltissime località internazionali hanno deciso di mettere questo anno come il crocevia della rivoluzione della mobilità sostenibile.

È notizia di qualche giorno fa la decisione del governatore di New York di porre il 2035 come l’anno di immatricolazione di sole vetture elettriche.

Stiamo parlando di una legge che è stata che emanata dal governatore di New York il quale comprende sia le automobili ma anche veicoli commerciali leggeri.

Per quel che riguarda i mezzi pesanti la data di transizione è il 2045, con la postilla dello studio di fattibilità sui grandi mezzi.

Attualmente negli Stati Uniti d’America stanno già cercando di incentivare le vendite di veicoli elettrici al fine di diminuire la dipendenza dal petrolio. Joe Biden si sta dimostrando attento al tema e ha già parlato più volte di tale aspetto.

Ovviamente la città è pronta anche a realizzare una fitta rete infrastrutturale di punti di ricarica al fine di agevolare la ricarica delle vetture elettriche.

Dovrebbero essere installate circa 10 mila colonnine entro il 2035. Questo aspetto ovviamente è fondamentale e non secondario per una transizione ecologica totale. Tutti noi sappiamo come New York sia un emblema degli Stati Uniti d’America sotto diverse chiavi di lettura. Se veramente diventasse completamente elettrica in termini di nuove immatricolazioni per quel che riguarda le auto, allora ben presto le altre città statunitensi potrebbero seguire tale decisione e rivoluzionare completamente il modo di vedere la mobilità sostenibile.

Staremo a vedere il progresso fra qualche anno, al fine di vedere gli step intermedi che porteranno New York ad essere una città attenta all’ambiente a partire dalle vetture elettriche.