Polenta Fresca Biologica
(alceronero.com)

La Polenta Fresca Biologica è realizzata utilizzando solo farina di mais e farina di mais integrale, entrambe biologiche ed italiane, provenienti da fornitori certificati

Tutto il buono della tradizione italiana pronto ad essere gustato. Con la nuova Polenta Fresca Biologica, Alce Nero presenta una referenza perfetta per le stagioni più fredde dell’anno. La notizia è riportata direttamente dall’azienda. Alce Nero si trova a Castel San Pietro Terme (BO), in Emilia-Romagna, ed è formata da agricoltori e trasformatori biologici, impegnati dal 1978 nel produrre cibi buoni, frutto di un’agricoltura che rispetta la terra e la sua fertilità. In tutto, oggi, conta più di 1.000 agricoltori in Italia e oltre 10.000 piccole imprese agricole familiari del Centro e Sud America.

Polenta Fresca Biologica Alce Nero: gli ingredienti

La Polenta Fresca Biologica è realizzata utilizzando solo farina di mais e farina di mais integrale, entrambe biologiche ed italiane, provenienti da fornitori certificati. La farina di mais, bramata gialla integrale, conferisce al prodotto un aspetto caratteristico, che ricorda le storiche origini contadine e montane del piatto.

Alce Nero propone la referenza nel formato monoporzione da 350 gr, pronta in pochi minuti. Una soluzione pratica e veloce, con la freschezza e la bontà di una polenta preparata con cura e ingredienti biologici di qualità. Ottima come contorno, ha di base un gusto delicato, che può essere personalizzato secondo le proprie preferenze. Ad esempio si possono utilizzando i sughi di pomodoro biologici Alce Nero, disponibili in più varianti.

Diventerà facilmente un piatto unico aggiungendo ingredienti più ricchi, come formaggi, legumi, carne o verdure. La polenta è infatti un contorno versatile che può essere interpretato in tanti modi differenti.

Il processo di produzione della Polenta Fresca Biologica Alce Nero 

La Polenta Fresca Biologica Alce Nero presenta una consistenza morbida al cucchiaio, appetitosa al palato. Per avvicinarsi alla tradizionale preparazione nel paiolo di rame, l’azienda utilizza un processo di lavorazione molto semplice: l’acqua calda viene versata nella pentola, si aggiungono le farine di mais e il sale ed il tutto viene portato ad ebollizione, finché lentamente la polenta non raggiunge la giusta consistenza. Successivamente, viene porzionata e refrigerata, per arrivare fresca direttamente ai banchi frigo dei punti vendita, confezionata in una ciotola e in un astuccio realizzati con materiali riciclabili e provenienti da aziende italiane.

Per saperne di più: alcenero.com.