Vitamina E
(Shutterstock.com)

Scopriamo qualcosa in più sulla vitamina E, una delle vitamine più diffuse, dall’ottimo potere antiossidante e protettivo

La vitamina E, chiamata anche tocoferolo, è una vitamina liposolubile. Essa quindi andrà a sciogliersi nei grassi e sarà in grado di accumularsi nel nostro organismo, senza doverla assumere costantemente attraverso l’alimentazione. Verrà poi rilasciata pian piano, quando il nostro corpo ne avrà bisogno.

A cosa serve?

Nonostante sia ancora sotto studio, si sa che la vitamina E è un ottimo antiossidante, utile a preservare la membrana cellulare, a combattere l’azione dei radicali liberi e a favorire il rinnovo cellulare. Essenziale per la coagulazione del sangue, esercita anche un’azione di risparmio della vitamina A e degli acidi grassi polinsaturi. Importantissima anche per chi vive in città, poiché aiuta a proteggersi dall’inquinamento, oltre che dal fumo.

In quali alimenti è presente?

Un buon contenuto di vitamina E è reperibile negli oli vegetali, nella margarina, nel pane integrale, nelle germe di grano e nei semi secchi. Piccole dosi si possono trovare anche nei vegetali a foglia verde, negli ortaggi appartenenti alla famiglia dei cavoli, nel latte e derivati e nel tuorlo d’uovo.

Bisogna tenere a mente che, come altre vitamine, anche la E è sensibile al calore e alla luce, motivo per cui questi alimenti tenderanno a perdere questo nutriente una volta cotti.

Carenza ed eccesso

Una carenza grave e prolungata può portare ad anemia, con un danno ai globuli rossi e ad effetti neurologici. Spesso è stata rilevata una carenza di vitamina E nei bambini nati prematuri, allattati artificialmente ed affetti da disturbo di assorbimento dei lipidi.

Un’assunzione eccessiva è generalmente non tossica, sebbene ci sia la possibilità che essa possa provocare mal di testa, nausea, stanchezza ed aggravare alcuni difetti di coagulazione (con conseguente aumento del tempo di sanguinamento).

Per eventuali dubbi è sempre bene contattare uno specialista, in grado di offrire l’aiuto necessario, sulla base delle esigenze personali di ognuno.

LEGGI ANCHE:

L’importanza delle vitamine nell’alimentazione
Vitamina A: proprietà e rimedi in caso di carenza
Vitamine del gruppo B: proprietà e dove trovarle
Vitamina C: proprietà e sintomi di carenza
Carenza di vitamina D: sintomi e rimedi naturali