shutterstock.com

Il bando, ribattezzato “Creare.coop”, è promosso a livello nazionale in collaborazione con i Giovani Imprenditori di Confcooperative

Ammonta a 500mila euro il plafond messo a disposizione da Fondosviluppo (fondo mutualistico di Confcooperative) per sostenere con un percorso di avvio e formazione manageriale, le start-up cooperative costituite in prevalenza da giovani under 35. Il bando, ribattezzato “Creare.coop”, è promosso a livello nazionale in collaborazione con i Giovani Imprenditori di Confcooperative.

“Si tratta di un investimento molto importante e di una grande opportunità che viene offerta – commenta il presidente di Confcooperative Emilia Romagna, Francesco Milza – per trasformare le idee imprenditoriali dei nostri giovani in cooperative dove poter promuovere quei valori di mutualità, condivisione e sostenibilità che stanno particolarmente a cuore alle nuove generazioni. Con questa iniziativa confermiamo la nostra vocazione di imprese protagoniste dell’economia sociale che coniugano sviluppo e inclusione, un modello che oggi la stessa Unione europea chiede agli Stati membri di applicare attraverso il Piano per l’economia sociale europea”.

“Il modello dell’impresa cooperativa riscuote sempre più interesse nei ragazzi che incontriamo, perché dà la possibilità di esprimere la propria creatività imprenditoriale in maniera democratica e solidale” aggiunge Mirca Renzetti, presidente Giovani Imprenditori di Confcooperative Emilia Romagna. “Il bando Creare.coop – aggiunge – va nella direzione di fornire strumenti e risorse per favorire la diffusione dei principi cooperativi tra i giovani, sempre più desiderosi di trovare opportunità in cui mettere a frutto i propri talenti. Siamo contenti di questa iniziativa per il sostegno a nuove cooperative anche perché che nasce su impulso del coordinamento nazionale Giovani Imprenditori”.

Sono due le modalità di intervento previste da Fondosviluppo nel bando

La prima modalità riguarda il supporto alla fase di start-up tramite un contributo di 5mila euro per i costi di costituzione e avvio dell’impresa cooperativa, insieme al rimborso dei costi dei servizi resi dai centri servizi delle Confcooperative territoriali e dei costi di accompagnamento e consulenza per tre anni (con un limite di 3mila euro all’anno). Inoltre, sarà sviluppata un’attività di formazione curata da Confcooperative nazionale e rivolta a tutte le cooperative selezionate con la partecipazione ad una community nazionale per promuovere lo scambio di buone pratiche.

La seconda modalità di intervento prevista dal bando Creare.coop riguarda interventi di natura finanziaria con finanziamenti agevolati per investimenti e/o circolante. Si potrà scegliere tra un mutuo erogato da una BCC del territorio per un massimo di 30mila euro (su cui Fondosviluppo riconosce un contributo pari al 50% degli interessi applicati e il 50% dei costi di garanzia è coperto da Cooperfidi Italia), oppure in alternativa un mutuo erogato da Fondosviluppo per massimo 30mila euro a fronte di un aumento di capitale sociale della cooperativa pari almeno a 15mila euro.

Sono ammesse a partecipare al bando le nuove cooperative (operanti nel territorio nazionale in tutti i settori, ad esclusione dell’abitazione) con prevalenza di soci under 35. Le cooperative devono essere costituite da non più di sei mesi o in fase di costituzione entro i sei mesi successivi alla candidatura al bando (in tal caso le misure verranno erogate appena ultimata la costituzione). Le cooperative devono inoltre essere composte da un numero di soci che può variare da 3 a 8, essere aderenti a Confcooperative e in regola con i contributi associativi.

Le richieste potranno essere presentate dal 15 marzo 2024 al 31 marzo 2025 con invio documentazione a indirizzo fondosviluppo@confcooperative.it.

Info: fondosviluppo.it