(Shuetterstock.com)

Sono così considerati quei viaggi che offrono esperienze avventurose, culturali, sostenibili, fuori dai circuiti tradizionali

Avventura, cultura e sostenibilità sono le parole d’ordine del nuovo modo di concepire il turismo, che viene così classificato come di nicchia. Secondo la ricerca Niche Tourism, 2022 Update – Thematic Research, presentata a gennaio, il turismo di nicchia sta prendendo sempre più piede tra i millenials e la cosiddetta generazione Z. Proprio per questo, aziende del settore, come Booking Holdings, TUI Group ed Expedia stanno investendo in vacanze di nicchia al fine di diversificare la propria offerta e rispondere alle nuove tendenze.

Nel turismo di nicchia si inseriscono quei viaggi che offrono esperienze avventurose, culturali, sostenibili e fuori dai circuiti tradizionali, dove si possono riscoprire luoghi meno noti, culture e tradizioni popolari. Secondo la ricerca, grazie a queste nuove tendenze, sono sempre più numerosi i mercati turistici di nicchia: dall’agriturismo, all’ecoturismo, dalle crociere, al turismo sciistico, dal trekking, al nordic walking, dalle esperienze in glamping, al turismo rurale, dai viaggi pet-friendly, alle vacanze eco-sostenibili.

Diverse sono anche le mete di turismo di nicchia più in voga quest’anno: Toscana e Basilicata per il turismo rurale, Lione e Tirolo per i viaggi pet-friendly, Alto Adige e Campania per il glamping, Sardegna e Finlandia per il turismo sostenibile e la stessa Italia per il turismo di lusso.