Presepe di Talacchio (Il Resto del Carlino)

Dal 25 novembre al 6 gennaio la magica rete delle feste natalizie più estesa d’Italia mette in calendario i mercatini più belli del Centro

Dal 25 novembre al 6 gennaio, la provincia di Pesaro e Urbino si illumina dei colori de “Il Natale che non ti aspetti”, la magica rete delle feste natalizie più estesa d’Italia, che mette in calendario più di cento eventi in oltre venti borghi: Candelara, Fano, Fossombrone, Frontone, Mombaroccio, Mondolfo, Pergola, Urbania, Urbino e tanti altri.  Sei settimane per vivere un’esperienza emozionante tra mercatini tipici, artigianato di qualità, enogastronomia della tradizione, presepi viventi, paesaggi fiabeschi, nevicate e animazioni, spettacoli e laboratori, musicanti e cantastorie, filari di luci colorate e migliaia di candele per un grande spettacolo mozzafiato.

Il programma

Natale a Barchi inaugura un itinerario dal Castello fino al lago delle rose per una passeggiata notturna illuminata dall’accensione dell’albero di Natale, interamente realizzato all’uncinetto. L’evento si svolge dal 2 al 16 dicembre. 

Natale a Cagli porta le atmosfere uniche delle festività nei palazzi, nelle chiese e nel centro storico attraverso animazioni itineranti, concerti, laboratori creativi e tematici, mercatini e presepi. L’evento si svolge l’8, il 9 e il 10 dicembre. 

Natale a Canavaccio si celebra in una giornata intensa con l’addobbo e l’accensione dell’albero di Natale e del presepe artigianale da parte dei bambini delle scuole, con il concerto della “Piccola Orchestra Volponi” e si chiude con la polentata di Natale e la degustazione di prodotti tipici locali. L’evento è previsto per il 17 dicembre. 

Natale a Fermignano parte l’8 dicembre e continua per tutti i weekend del mese fino al 6 gennaio con un intenso programma che vede la piazza e le vie del centro animarsi di numerose iniziative che coinvolgono commercianti, associazioni, scuole e famiglie. L’evento si svolge quindi l’8, 9, 10, 15, 16, 17, 18, 22, 23, 24, 26, 31 dicembre e il 6 gennaio 2024. 

Natale a Montecchio è armonie natalizie per un unico grande obiettivo: fare cose semplici ma con vero senso della comunità. Mercatini e canti con protagonisti oltre 500 bambini, degustazione di castagne e vin brulè. L’evento si svolge il 16, 17 e 24 dicembre. 

Da segnalare “Betlemme a Talacchio” con un chilometro di presepe lungo il paese con oltre 300 figure, e poi ancora mercatini, rappresentazioni di antichi mestieri e tantissime sorprese. L’evento si svolge dall’8 dicembre al 14 gennaio. 

Natale a Montefelcino anima il castello con tantissime iniziative: la lettura di poesie, il raduno dei cori, l’iniziativa “Spedisci la tua letterina”, il concerto della banda musicale, una slitta di sorprese, il Villaggio di Babbo Natale, musica, spettacoli, castagne, vin brulè e tombolone di beneficenza. L’evento si svolge il 25 novembre, il 7, 8, 15, 23, 24 dicembre e il 5 gennaio 2024. 

Natale a Montemaggiore al Metauro alza il sipario al castello con la possibilità di cenare nella taverna di Babbo Natale. A teatro c’è lo spettacolo per tutte le famiglie con special guest “Il San Costanzo Show” e poi tante delizie e novità come la collaborazione con l’Aic (Associazione italiana celiachia) con uno stand di proposte gustose, dall’antipasto al dolce. L’evento si svolge il 9 e 10 dicembre. 

Natale a Paravento di Cagli si avvera con “Le Terre del Catria vivono il Presepe”, un grande teatro all’aperto dove si svolge uno dei più bei presepi viventi, con oltre 130 figuranti e 30 scene di vita rurale e specialità gastronomiche da gustare lungo l’itinerario, come le zeppole salate. A cura dell’associazione “La Battaglia di Paravento”, si svolge il 26 dicembre con l’anticipazione l’8 e il 10 dicembre di “Aspettando Gesù Bambino” a Frontone, durante la manifestazione “Nel castello di Babbo Natale – Mercatini di Natale”. 

Natale a Piobbico rievoca la Natività con il presepe vivente, esempio unico di rappresentazione della nascita di Gesù lungo le viuzze del borgo storico e nello scenario del Castello dei Brancaleoni, che per magia tornano indietro nel tempo e rivivono con i mestieri antichi. Nuova vita ai locali del borgo per poi trovare al castello la corte di Re Erode, il mercato e i Re Magi. L’evento è previsto per il 5 gennaio 2024. 

Natale a “San Costanzo: insieme è Natale” con tanti appuntamenti da vivere nei castelli di San Costanzo, Cerasa, Stacciola e Solfanuccio. Una miriade di iniziative in collaborazione con le associazioni del territorio e le scuole locali: addobbo della scalinata dei polentari, concerto gospel e polenta sotto l’albero, i fuochi della venuta, cinepanettone, caccia agli elfi, concerti, spettacoli per bambini, Babbo Natale a cavallo, pattiniamo insieme aspettando la Befana, castagne e vin brulè. L’evento si svolge il 3, 6, 7, 8, 9, 10, 15, 16, 17, 18, 20, 22, 23, 24 dicembre e il 5 e 6 gennaio 2024. 

Natale a Sassocorvaro si anima con “E’ Natale batti il ciocco”. Anche la Rocca Ubaldinesca farà da scenario con laboratori, letture e cantastorie dedicati ai bambini e per le vie del borgo musiche, slitta di Babbo Natale, consegna delle letterine, stand con delizie natalizie e mercatini di prodotti tipici. L’evento si svolge l’8 e 9 dicembre e il 6 gennaio 2024, quando va in scena il “Beffa Day” ad Auditore con befane sui trampoli, spettacoli di fuoco, befane acrobate, stand gastronomici e piccoli laboratori creativi. A cura della Pro Loco Sassocorvaro e del Comitato cittadino di Auditore “Auditorium”. 

Natale a Serrungarina è il Mercatino di Natale nel borgo con stand gastronomici, bar e una tensostruttura riscaldata con piatti tipici della tradizione. Nei vicoli si trovano la via dedicata alle Scuole, la Casa di Babbo Natale, l’animazione per bambini, il set fotografico ed esposizione di opere fotografiche, spettacoli fissi e il teatrino, insieme ai mercatini e le osterie. Poi alberi allestiti dagli studenti delle scuole e ancora il raduno del Girostracco, quello di Babbo Natale in macchina sportiva e infine 8/12 Babbo Natale in Fiat 500. Non mancano gli zampognari, concerti, spettacoli e l’arte con il presepe meccanico. L’evento si svolgerà il 26 novembre e il 3 e 8 dicembre.

Leggi anche:

Pesaro-Urbino, torna “Il Natale che non ti aspetti”: da Candelara a Urbania