Livigno, Lombardia (Holidu)

Holidu ha stilato la classifica delle località più gettonate, con i prezzi degli alloggi e degli Skipass sia in alta che in bassa stagione

Se amate le piste innevate, il clima rigido non vi spaventa e non vedete l’ora di trascorrere una vacanza ad alta quota ma non sapete scegliere dove, Holidu, portale di prenotazione di case e appartamenti vacanza tra i più noti d’Europa, arriva in soccorso stilando la classifica delle top 40 destinazioni sciistiche più amate dagli italiani nella stagione 2023/2024, nella quale ha indicato non solo il prezzo degli alloggi ma anche degli Skipass. Il budget va dai 68 euro di Etna Nord ai 258 euro di Cortina d’Ampezzo.

Come è stata stilata la classifica

Holidu ha selezionato le 40 località sciistiche più ricercate sul sito holidu.it per soggiorni compresi tra il 1 novembre 2023 e il 31 marzo 2024. Per ciascuna località così individuata sono stati indicati il prezzo dell’alloggio e il prezzo dello skipass sia in alta stagione che in bassa stagione oltre che il prezzo finale dato dalla somma dei due. In merito al prezzo degli alloggi per l’alta stagione è stato preso in considerazione il periodo compreso tra il 26 dicembre 2023 e il 2 gennaio 2024, mentre per la bassa stagione è stato considerato il periodo tra il 27 marzo e il 2 aprile 2024.

Ottenuto il prezzo di alta e bassa stagione, è stato infine calcolato il prezzo medio finale facendo, per l’appunto, una media tra i due. Tutti i prezzi in graduatoria sono stati arrotondati in modo da ottenere sempre cifre intere senza decimali. Laddove i prezzi della stagione 2023-2024 non fossero disponibili, sono stati utilizzati quelli della stagione precedente maggiorati di 2-5 euro (la maggiorazione media che è stata osservata nelle principali località di cui i dati della corrente stagione fossero disponibili rispetto alla stagione precedente a seconda dell’area geografica).

La top 40

In testa alla classifica si piazza Livigno, seguita da Bormio e Madonna di Campiglio. Chiudono la top 5 Roccaraso – Rivsondoli e Merano. La località valdostana di Courmayeur si piazza in sesta posizione davanti all’altoatesina Corvara in Badia e a Cortina d’Ampezzo, prossima a ospitare insieme a Milano, le olimpiadi invernali del 2026 e ottava in questa speciale classifica. Le trentine Pinzolo e Folgaria/Fiorentini chiudono la top 10.

Secondo Holidu, gli italiani hanno una netta predilezione verso le località dello Stivale: ben 35 destinazioni su 40 sono italiane e solo 5 estere, concentrate tutte tra Francia e Svizzera: più precisamente 2 in Francia (Charmonix-Mont-Blanc che si piazza 15esima e Megéve/Saint-Gervais, che invece occupa il 32esimo posto) e ben 3 in Svizzera, ossia Zermatt e St. Moritz, rispettivamente 28esima e 37esima, cui si aggiunge Crans-Montana al 39esimo posto.

La regione italiana più rappresentata in questa classifica è il Trentino Alto Adige, con ben 14 località, cui se ne aggiungono altre 2 al confine; tra di esse sono ben 5 quelle nella top 10: si tratta di Madonna di Campiglio medaglia di bronzo, Merano al quinto posto, Alta Badia al settimo posto, Pinzolo a nono e Folgaria/Fiorentini al decimo. Segue la Lombardia con ben 4 località in classifica: oltre alle prime due posizioni di Livigno e Bormio, anche Madesimo in 12esima posizione e Valmalenco – Alpe Palù, che si piazza al 20esimo posto. A queste mete si aggiunge Pontedilegno-Tonale condiviso con il Trentino, al 24esimo posto.

Vanno forte anche l’Abruzzo, la Valle d’Aosta e il Piemonte, con ben 3 località in graduatoria ciascuna: l’Abruzzo è rappresentato oltre che da Roccaraso-Rivisondoli in quarta posizione, anche da Pescasseroli in 14esima e da Ovindoli Monte Magnola in 18esima. La Valle d’Aosta vede Courmayeur al sesto posto, Breuil-Cervinia al 16esimo posto e Pila al 34esimo. Il Piemonte invece, piazza Bardonecchia in 11esima posizione, Limone Piemonte in 25esima e il Mottarone al 33esimo posto.

Due invece le località in Veneto: Cortina d’Ampezzo ottava, Civetta al 31esimo posto, anticipata al 30esimo posto da Arabba/Marmolada, compreso tra il territorio veneto e quello trentino. Sono infine, 4 le regioni rappresentate con una località ciascuna: la Toscana piazza Abetone/Val di Luce al 17esimo posto, la Sicilia Etna Nord al 19esimo, il Friuli-Venezia Giulia con Tarvisio – Monte Lussari al 21esimo posto e per finire il Molise, rappresentato da Campitello Matese, in 36esima posizione.

I prezzi

Generalmente, le vacanze sulla neve sono molto costose, se si considera l’attrezzatura, lo skipass e l’alloggio. Lo confermano Cortina d’Ampezzo, che come prezzo medio combinato di skipass e alloggio tra alta e bassa stagione batte tutti con i suoi 258 euro o le località elvetiche come Zermatt, che costano mediamente e complessivamente 251 euro al giorno, ma anche Madonna di Campiglio con 217 euro. Sotto il muro dei 200 euro al giorno, ma comunque rappresentando un costo considerevole, anche St. Moritz con 189 euro e Courmayeur con 183 euro.

Nonostante i prezzi da capogiro di alcuni ski resort, molta è la scelta di località e resort con un prezzo medio inferiore ai 100 euro: nella classifica di Holidu sono ben 10, tra cui spiccano Bardonecchia, Pescasseroli e Abetone/Val di Luce. Sono tuttavia solo 2 le località il cui prezzo medio è sotto i 70 euro: si tratta del Mottarone in Piemonte con i suoi 69 euro complessivi, mentre con un euro in meno la località più economica pare essere Etna Nord, con i suoi 68 euro giornalieri medi complessivi.

La classifica completa delle località più ricercate, il prezzo medio degli alloggi e degli skipass in alta e bassa stagione nonché l’ulteriore prezzo medio tra quelli delle due stagionalità per ciascuna località analizzata sono disponibili sul sito di Holidu.