Cavalese (Shutterstock.com)

“Ospitalità natura” suggerisce i luoghi più iconici per passare le festività natalizie all’insegna della sostenibilità, partendo dal Trentino

Quella dei Mercatini di Natale è una tradizione molto antica che nasce in Germania e in Alsazia. Il più antico mercatino natalizio del mondo è lo Striezelmarkt di Dresda. Un vecchio documento risalente al 1434 ne annovera l’esistenza già in quella data. Con il tempo i mercatini, che ricalcano la tradizione originale, si sono diffusi anche in altri posti, come il Belgio, la Repubblica Ceca e l’Italia, in particolare in Trentino Alto Adige.

Quella di visitare i Mercatini di Natale è un’ottima scusa per regalarsi una vacanza green, e a tal proposito “Ospitalità natura” suggerisce i luoghi più iconici per passare le festività natalizie e il periodo che precede il Natale all’insegna della sostenibilità, partendo proprio dal Trentino Alto Adige.

Il Magnifico Mercatino

Procedendo da Trento verso nord-est, si trova la Val di Fiemme, dove nella località di Cavalese (TN) nel periodo dell’Avvento ricorre il rinomato “Magnifico Mercatino”, che situato nella piazza principale del paese, apre al pubblico dalle 10 alle 19, rispettando il seguente calendario:
Dal 3 al 4 dicembre; dal 7 all’11 dicembre; dal 17 al 18 dicembre, dal 22 al 24 dicembre e dal 26 dicembre al 6 gennaio 2023, con apertura pomeridiana il 1° gennaio. Tra le peculiarità del mercatino di Cavalese, oltre ai laboratori d’arte e ai weekend tematici, è da annoverare la sfilata dei Krampus nel giorno di San Nicola, tipica delle alpi orientali.

Cavalese

Cavalese è distesa su una terrazza soleggiata di fronte alla Catena del Lagorai. Domina l’abitato il campanile merlato della chiesa di San Sebastiano. Nel centro storico si affacciano vetrine di artigianato e di abbigliamento sportivo, una discoteca, pub, wine bar, rinomati ristoranti, palazzi d’epoca perfettamente restaurati, eleganti ville e moderne strutture sportive. Tra queste, un avveniristico palazzo del ghiaccio dove si pattina anche in estate e una piscina comunale con vasche idromassaggio interne ed esterne. Dal paese partono gli impianti di risalita Alpe Cermis che accompagnano sciatori ed escursionisti verso spettacolari panorami d’alta quota. Gli impianti permettono di raggiungere anche il fondovalle che in estate è attraversato dalla pista ciclabile delle Dolomiti e in inverno dalla pista da fondo della Marcialonga.

A pochi passi dal centro c’è il Parco della Pieve, con la chiesa arcipretale dell’Assunta (anno 1112) e il “Banco de la reson”, dove sedevano – come in Parlamento – i rappresentanti della “Magnifica Comunità di Fiemme”, l’ente che da mille anni gestisce il patrimonio boschivo della Valle. Visite guidate e teatralizzate accompagnano nel Palazzo Magnifica Comunità, con un museo-pinacoteca e prigioni ottocentesche. Un altro antico palazzo ospita il Museo d’arte contemporanea. Intorno al centro abitato si dispiegano piacevoli passeggiate nella natura. Fra i monumenti naturali più ammirati, la cascata di Cavalese e l’albero secolare “Pezo del Gazolin”. 

Dove alloggiare

Tra i migliori hotel dove poter soggiornare “Ospitalità natura” suggerisce due strutture nel segno della sostenibilità: Hotel Garnì Laurino ed Eco Park Hotel Azalea a Cavalese.

Leggi anche:

Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: Moena
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: Campitello
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: Vigo di Fassa
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: San Candido
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: Brunico
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: Rimini
Vacanze green in Italia alla scoperta dei Mercatini di Natale: Gubbio