Portland (Shutterstock.com)

Ecobnb ha scelto le località che maggiormente si prestano all’ecoturismo, offrendo una miriade di meraviglie naturali da scoprire

Viaggiare responsabilmente significa salvaguardare l’ambiente, l’ecosistema e la biodiversità, contribuire allo sviluppo equo dell’economia locale e agire nel rispetto per la comunità ospitante. Ormai quasi ovunque si pratica l’ecoturismo e l’America non è esente da questa buona pratica, offrendo molte destinazioni eco-friendly, con itinerari lenti e alloggi sempre più ecologici.

Ecobnb, la community dedicata al turismo sostenibile, ha selezionato le 5 destinazioni degli Stati Uniti che più si prestano a questo tipo di viaggi, offrendo ai turisti responsabili una miriade di meraviglie naturali da scoprire. Queste destinazioni, che scopriremo a mano a mano, hanno scelto di utilizzare energie rinnovabili, eliminare la plastica o mettere in atto delle misure ambientali per prevenire il riscaldamento globale.

Oregon

Il bellissimo Stato dell’Oregon, nel nordest del Pacifico, è imperdibile per gli amanti del vino. La regione è infatti famosa per le sue cantine ecologiche e per i suoi prodotti di alta qualità. Queste cantine coltivano la terra in modo biologico e producono vino senza solfiti. L’Oregon è anche la casa di un famoso pub eco-sostenibile chiamato Hopworks Urban Brewery.

Nella regione ci sono anche numerose fattorie bio che coltivano frutta e verdura e che forniscono le migliori materie prime ai ristoranti locali. Dopo aver sorseggiato un fresco bicchiere di vino bianco e assaggiato la cucina locale, si può esplorare la bellezza naturale del paesaggio. Ci sono molti sentieri e percorsi sia per escursionisti sia per ciclisti.

Cosa vedere

Fra tutte le attrazioni naturali dell’Oregon, ce ne sono 7 a cui è stato dato l’appellativo di Seven Wonders of Oregon per la loro indiscutibile bellezza. Primo fra tutti è il Crater Lake National Park che si trova nel sud dell’Oregon ed è il lago più profondo degli Stati Uniti, nonchè il nono lago più profondo al mondo. Situato nella caldera di un vulcano spento, si estende per un’area di oltre 740 km quadrati a un’altezza tra i 1800 e i 2400 metri sul livello del mare.

C’è poi la costa dell’Oregon. Qui si trovano alcune fra le spiagge più belle del mondo come la rinomata Cannon Beach. Imponenti faraglioni si trovano a poca distanza dal litorale come Haystack Rock e le Bird Rocks e si aggiungono a strade panoramiche come la Three Capes Scenic Drive e il Samuel H. Boardman State Scenic Corridor. Dopo una visita alle dune della Oregon Dunes National Area, da non perdere le passeggiate alla scoperta dei famosi fari dell’Oregon e della vita cittadina di località come Astoria, Newport, Depoe Bay e Bandon.

All’interno del John Day Fossil Beds National Monument si trovano le Painted Hills. Queste variopinte colline di oltre 30 milioni di anni si estendono in un’area di circa 13 km quadrati e colpiscono l’immaginario dei visitatori con le loro striature di vari colori. Oltre alle Painted Hills, il John Day Fossil Beds National Monument è composto da altre due zone altrettanto spettacolari anche se meno famose: Sheep Rock e Clarno.

In Oregon non si trova solo il lago più profondo degli Stati Uniti, ma anche la più ampia Scenic Area. Il Columbia River Gorge infatti, è un canyon di oltre 130 km e profondo fino a 1200 metri, che si estende dalla periferia di Portland alla Miller Island. Non solo, la Historic Columbia River Highway ha un primato non da poco: si tratta infatti della prima strada panoramica pianificata negli Stati Uniti.

Fa parte delle sette bellezze dell’Oregon anche lo Smith Rock State Park, che si trova nel centro fra Redmond e Terrebonne. Le sue ripide pareti di tufo e basalto a strapiombo sul fiume lo rendono perfetto per il rock climbing, attività che ogni anno attira turisti da tutto il mondo. Tuttavia non bisogna essere necessariamente degli arrampicatori per godersi il parco e ammirare le sue meravigliose conformazioni rocciose. Basterà infatti, proseguire a piedi lungo i numerosi sentieri di trekking offerti, alcuni adatti anche a famiglie con bambini. Inoltre, lo Smith Rock State Park può essere esplorato in bicicletta e a cavallo.

La montagna più alta dell’Oregon è un vulcano, il Mount Hood. Alto 3429 metri sul livello del mare, si trova a circa 80 km da Portland. Mount Hood è una destinazione ricca non solo di cose da vedere ma anche da fare: dalla pesca al camping, dallo sci a lunghe passeggiate nelle verdi e rigogliose foreste che lo caratterizzano. Il monte si trova all’interno della Mount Hood National Forest, un’area naturale protetta di oltre 4000 chilometri quadrati.

Un’altra meraviglia dell’Oregon sono le Wallowa Mountains, conosciute anche semplicemente come The Wallowas. Questa catena montuosa di rara bellezza si trova nel nord est dell’Oregon ed è lunga circa 64 km, dalle Blue Mountains a ovest fino allo Snake River a est. Le bellezze naturali che vale la pena visitare in Oregon non finiscono certo con le cosiddette 7 meraviglie. Da vedere anche: Lava Lands, Toketee Falls, Silver Falls State Park, Cascade Lakes Scenic Byway, Wallowa Lake State Park, Deserto di Alvord, The Cove Palisades State Park o le città come Portland e Astoria.

Leggi anche:

Turismo sostenibile negli Stati Uniti, ecco le 5 migliori destinazioni
Turismo sostenibile negli Stati Uniti: Alaska
Turismo sostenibile negli Stati Uniti: Hawaii
Turismo sostenibile negli Stati Uniti: California
Turismo sostenibile negli Stati Uniti: Colorado