Castiglione della Pescaia, Toscana (Shutterstock.com)

Il 1° ottobre, a Castiglione della Pescaia, il convegno “Turismo, arte e sostenibilità”, nell’ambito della “Biennale dello scarto”

La Toscana punta i riflettori sul turismo sostenibile, ospitando una serie di importanti eventi sul tema. Sabato 1 ottobre, a Castiglione della Pescaia, in Maremma, si terrà il primo appuntamento in programma, il convegno dal titolo “Turismo, arte e sostenibilità”, che si inserisce nel calendario eventi della “Biennale dello scarto”, confermando così il sostegno regionale alla manifestazione che ha preso il via lo scorso maggio e che attraverso l’arte contemporanea promuove il territorio e lancia messaggi di sensibilizzazione al riuso e alla sostenibilità.

Il convegno, curato dall’agenzia regionale “Toscana promozione turistica”, si dividerà in due momenti: la mattina, aperta alla partecipazione del pubblico, in cui si alterneranno relatori di rilevanza nazionale e internazionale per inquadrare il tema del turismo sostenibile secondo sei focus (destinazioni, misurazione/impatto, hospitality, food, mobilità, arte); e il pomeriggio, il cui tavolo di lavoro sarà riservato alla partecipazione di operatori, associazioni di categoria e amministratori.

Che cos’è

«Si tratta della prima tappa di un percorso, di dimensione pubblica e privata, per evidenziare valori e temi chiave necessari alla costruzione di un prodotto turistico sostenibile – ha sottolineato il direttore di Toscana promozione turistica, Francesco Tapinassi -. Un progetto in progress dove le buone pratiche delle destinazioni turistiche sostenibili, ma anche nuove idee che potranno emergere da queste piattaforme di dialogo, e la loro valorizzazione, confluiranno in una “Carta dei valori” da condividere con tutti gli attori del settore turismo».

Toscana promozione turistica ha organizzato anche un press tour che ha preso il via ieri e si concluderà proprio sabato 1 a Castiglione della Pescaia. A guidarli nella scoperta delle opere installate in occasione della Biennale sarà l’artista e promotore dell’evento Rodolfo Lacquaniti, che interverrà anche nel convegno. La “Biennale dello scarto 2022-2024”, inaugurata lo scorso maggio, ha proposto per tutta l’estate inaugurazioni ed eventi di approfondimento in Maremma, ponendo al centro l’arte come mezzo per parlare all’uomo di ecologia e ambiente.