(Shutterstock.com)

La Borsa italiana del turismo di Milano ha fatto luce sulle aspirazioni turistiche degli italiani: sostenibilità, riavvicinamento alla natura e cultura

L’estate è alle porte e ora che l’incubo pandemia sembra essere ormai lontano, si cominciano a programmare le vacanze. Delle nuove tendenze di viaggio degli italiani, se n’è discusso alla Borsa italiana del turismo (Bit) di Milano, dove è emersa innanzitutto la necessità di stringere di nuovo un rapporto con natura. La maggior parte degli italiani infatti, ha detto di preferire un turismo lento e sostenibile, ma anche incentrato sulla cultura. La volontà è quella di visitare borghi antichi e castelli storici, scoprire le tradizioni dei territori e ripercorrerne la storia.

La volontà dei turisti è quella di entrare in contatto con il territorio e con le persone del posto, assaggiare i prodotti tipici e assaporare le piccole cose, possibilmente in posti tranquilli e assolutamente lontani dal caos e sempre più immersi nella natura. Prende sempre più piede infatti, il turismo verde, prediligendo immersioni nelle foreste, meditazione, yoga e il cicloturismo.

Le mete preferite sono paesaggi naturali e piccoli borghi. I viaggiatori preferiscono quindi, le iniziative equosolidali, mangiare prodotti locali e a km 0, alloggiare in strutture che puntano ad un basso impatto ambientale e vivere vacanze in mezzo alla natura.