mamma

Daniela Martino, ingegnere, ha realizzato la versione italiana del fumetto “Il Pianeta e i 17 Obiettivi”, il racconto dell’Agenda 2030 e dei Global Goals. Tutto è iniziato con un gioco per riempire i pomeriggi durante il lockdown della scorsa primavera

Lunghe giornate in casa, tanto (a volte anche troppo) tempo a disposizione e due piccoli da non fare annoiare. La primavera scorsa in molti la ricordano così, Daniela Martino, per mettere a frutto tutto quell’improvviso tempo a disposizione durante il lockdown, ha deciso di iniziare a parlare ai suoi figli di sostenibilità ambientale, per farli crescere come adulti consapevoli. Ecco allora che i lunghi pomeriggi chiusi in casa diventano un occasione per letture e artigianato.

“Il Pianeta e i 17 Obiettivi”, il racconto dell’Agenda 2030 e dei Global Goals

Così Daniela Martino, alla ricerca sul web di nuovi stimoli e idee per intrattenere i suoi due piccoli ambientalisti in erba (scusate la battuta) s’imbatte in Comics Uniting Nations, sito dell’Onu dedicato a fumetti educativi. Tra i vari presenti sulla piattaforma, scarica quello dedicato ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dalle Nazioni Unite. Il fumetto è in inglese così inizia a tradurne qualche pagina per i figli, quello che è iniziato come un gioco diventa un progetto. La sera, aiutata dal marito Mario, Daniela traduce l’intero fumetto modificando i baloon con photoshop, creando la versione non ufficiale della traduzione italiana. Soddisfatta del suo lavoro Daniela decide di scrivere all’Onu, poi all’autrice del fumetto Margreet De Heer.

Con sua grande sorpresa, l’illustratrice olandese le risponde subito, scrive la Stampa che ha intervistato Daniela: «Non sapevo se e quanto volesse collaborare, invece si è rivelata entusiasta. Ha pubblicizzato la mia traduzione sul suo sito e sui social, mi ha inviato i file originali per lavorare direttamente lì sopra e ha contattato le Nazioni Unite, dicendo che quella era la versione ufficiale italiana del suo albo. Ha persino realizzato un disegno di lei ed io al lavoro insieme. Un onore» prosegue la Martino.

Nato come un passatempo educativo per intrattenere i suoi bambini è diventato un progetto di rilievo internazionale

Il fumetto è online, a disposizione di tutti sul sito FamilyForThePlanet blog creato da Daniela e Mario. Nato per gioco ma che in meno di un anno ha già raccolto 900 iscritti. Sempre per le pagine web della Stampa, Daniela, parla della grande sorpresa e soddisfazione di iniziare per amore e per gioco qualcosa e vederlo trasformato in un’esperienza internazionale.

«Lì c’è anche l’intervista web che ho realizzato alla fumettista. In un mondo in cui la pandemia, l’inquinamento, i cambiamenti climatici sono interconnessi, in cui il pianeta risponde alla nostra incuria con crisi spaventose, quel blog serve per ricordare a tutti che siamo noi alla guida della macchina. E che dunque sta a noi a decidere la direzione da imboccare». 

Una joint venture nata per caso e gioco ha unito durante il Festival dello Sviluppo Sostenibile Settimo Torinese a Amsterdam

Dopo essere state presentate lo scorso ottobre al Festival dello Sviluppo Sostenibile, le tavole del fumetto sono ora esposte in grande formato sulle pareti della biblioteca Archimede di Settimo, in una mostra permanente che si è aperta lunedì scorso. All’inaugurazione c’era l’autrice Margreet De Heer, in collegamento da Amsterdam. 

Scarica qui il fumetto!