La casa natale di Michelangelo Buonarroti a Caprese Michelangelo (Arezzo) è una delle dimore storiche da visitare

Sono 300 tra castelli, rocche, ville, parchi e giardini lungo tutta la penisola che domenica 23 apriranno gratuitamente le loro porte ai visitatori

Domenica 23, torna la “Giornata nazionale dell’Associazione dimore storiche italiane”: oltre 300 tra castelli, rocche, ville, parchi, giardini lungo tutta la penisola apriranno gratuitamente le loro porte per accogliere tutti coloro che vorranno immergersi in luoghi unici simbolo della storia e del patrimonio artistico e culturale italiano. L’iniziativa, che vede il patrocinio della Commissione nazionale italiana per l’Unesco, del Ministero della Cultura e di Confartigianato, è attuata in collaborazione con la Federazione italiana “Amici dei musei” (Fidam), l’Associazione nazionale “Case della memoria” e Federmatrimoni ed eventi privati (Federmep), con il contributo di American Express.

La Giornata nazionale ADSI rappresenta, dopo i lunghi mesi di restrizioni, un’importante occasione per riscoprire le bellezze del nostro Paese, facendo visita a quei complessi monumentali che insieme costituiscono il più grande museo diffuso d’Italia. La loro riscoperta è determinante per far luce su un patrimonio troppo spesso ignorato, che non solo rappresenta la migliore storia e tradizione italiana, ma che – prima della pandemia – riusciva ad accogliere 45 milioni di visitatori l’anno. Sono numerose e molto varie le iniziative promosse dai proprietari delle dimore per la Giornata nazionale, dalle mostre ai concerti agli spettacoli teatrali, al fine di soddisfare le esigenze del pubblico di ogni fascia d’età.

Il concorso fotografico

Novità di quest’anno è il concorso fotografico in collaborazione con “Photolux”, rivolto a tutti gli utenti di Instagram. Per partecipare basta caricare una foto sul proprio profilo usando l’hashtag #giornatanazionaleadsi2021. La giuria premierà soprattutto l’originalità degli scatti e selezionerà 25 fotografie che verranno esposte in una mostra a Palazzo Bernardini a Lucca dal 4 al 26 settembre 2021, in concomitanza con la mostra dei vincitori del “World Press Photo 2021”. Per garantire il massimo rispetto delle misure di sicurezza previste dall’attuale contesto e consentire, allo stesso tempo, a tutti i visitatori di fruire di questi luoghi incantevoli, ricchi di storia e cultura, è necessario prenotare la propria visita e recarsi alla dimora prescelta provvisti di mascherina.