polo nord e polo sud
(Aquadiver.pl/Shutterstock.com)

Al Polo Nord si è raggiunta la temperatura massima mai registrata: 38°. Al Polo Sud i fratelli McEnroe disputeranno una partita di tennis per sensibilizzare la popolazione sul cambiamento climatico

Aumento delle temperature al Polo Nord

L’ONU ha confermato la temperatura massima mai raggiunta al Polo Nord: 38° registrati sia nel 2020 che nel 2021. “Questo record dell’Artide rappresenta un campanello d’allarme per il nostro clima che cambia”, ha affermato il capo dell’agenzia delle Nazioni Unite, Petteri Taalas. Questa notizia sconvolgente segna un andamento estremo delle temperature, che è sicuramente più consona nel Mediterraneo piuttosto che nell’Artico, infatti i 38° sono stati registrati dalla stazione di osservazione metereologica nella città russa di Verchojansk. Quest’area della Siberia artica aveva già superato, nell’estate dello scorso anno, la temperatura media del territorio, alimentando incendi e causando un massiccio scioglimento dei ghiacci. L’Archivio WMO delle Condizioni Meteorologiche e Climatiche Estreme si dice preoccupato per il cambiamento climatico in corso non solo al Polo Nord ma anche al Polo Sud. “Anche in Antartide si è registrato un nuovo record di temperatura: +18,3°C nel 2020 rispetto al 2017”, ha affermato Taalas.

Partita di tennis al Polo Sud

Anche l’Antartide sta subendo gli effetti del climate change e per sensibilizzare la popolazione i fratelli McEnroe, John e Patrick, si sfideranno in una partita di tennis tra febbraio e marzo durante l’edizione 2022 dell’Antarctica Open. Il match avverrà in un campo da gioco insolito: la “The World Navigator”, una nave da crociera a basso impatto ambientale. I due fratelli tennisti si imbarcheranno il 22 febbraio e resteranno a bordo fino al 5 marzo 2022 assieme ad 11 membri dell’equipaggio. Questa partita sarà la prima in assoluto a livello professionistico ad essere disputata al Polo Sud.

La nave che funge da campo da tennis utilizza un sistema di propulsione a idrogetto ed è dotata di un motore ibrido che riduce le emissioni di gas e carburante del 75%. Per questo motivo l’imbarcazione potrà avvicinarsi ai ghiacci senza arrecare alcun danno all’ecosistema e senza disturbare gli animali che vivono in Antartide. Oltre allo sport, i passeggeri potranno anche seguire convegni, laboratori e workshop organizzati da esperti di ecologia, astronomia, glaciologia, cambiamento climatico, fotografia e storia del Polo Sud. L’obiettivo dell’escursione è sensibilizzare le persone al tema del climate change e spingerle ad una maggiore attenzione verso l’ambiente. Infatti, solamente un terzo del territorio antartico è rimasto inesplorato, creando ad ogni modo diversi danni alla fauna locale.