(shutterstock.com)

Offrire 5000 bici con app apposita e un abbonamento competitivo per incentivare l’uso delle bici ibride a Stoccolma

Quando si parla di trasporti green i paesi del nord Europa sono molto sviluppati. Sul fronte elettrico gli investimenti sono ingenti, sia per i veicoli che per le infrastrutture interessate. Ma la vera spinta è la tendenza sociale a prediligere gli spostamenti a piedi o in bici rispetto all’auto. A Stoccolma è stato approvato un programma di bike sharing elettrico che ne potrebbe incrementare ulteriormente l’utilizzo.

L’attuale sistema di bike sharing offre 1200 biciclette ma, grazie al nuovo piano chiamato City Bike, il parco sarà ulteriormente ampliato per arrivare a quota 5000 e con servizi molto più efficienti. Se finora la disponibilità dei mezzi era dalle 6 di mattina alle 22, ora l’obiettivo è di offrire un servizio tutto l’anno, 24 ore su 24 e di coprire anche tutte quelle aree, più periferiche, che finora erano rimaste scoperte.

La scelta di optare per un bike sharing elettrico e non tradizionale è cruciale se si vuole ancora più incentivare la gente a percorrere lunghe distanze senza le auto.

Progetto

Il nuovo progetto Bike City ha visto il passaggio  da un parco di biciclette tradizionali a uno ad alimentazione elettrica, che può consentire appunto un ampliamento degli usi e quindi degli utenti del servizio. Si tratta in realtà di modelli ibridi, che lasciano quindi all’utente la scelta di usare la bici in modo ‘tradizionale’ o di optare per la pedalata assistita. Esiste un app dedicata grazie alla quale gestire le funzioni delle 5000 bici tramite GPS; è inoltre possibile portarsi la batteria da casa: così facendo si lascia all’abbonato la libertà di ricaricare la batteria quando e come vuole e soprattutto di scegliere di lasciarla a casa se vuole usare la bicicletta normalmente, sgravandosi di un peso aggiuntivo.

Il prezzo degli abbonamenti è rimasto basso grazie a piccole affissioni pubblicitarie sui mezzi. Se una carta utilizzabile per tutta la stagione estiva costava 250 corone, ora l’abbonamento annuale ha un costo di 270 corone e consente appunto di usufruire delle bicilette ogni giorno dell’anno e a qualsiasi ora.