piedi letto notte spasmi
(Shutterstock.com)

Ci sono rimedi naturali per contrastare gli spasmi notturni? Vediamo quali sono quelli più efficaci e rispolveriamo i consigli della nonna.

Gli spasmi notturni colpiscono circa il 70% della popolazione. Si tratta di una problematica che, nella maggior parte dei casi, non è indicativa di patologie importanti. La sensazione è quella di cadere nel vuoto durante il sonno, con tanto di contrazione involontaria dei muscoli del corpo. In termini tecnici si definisce spasmo ipnico e si manifesta soprattutto durante la fase di addormentamento, quindi poco dopo essersi coricati, quando l’organismo si rilassa per favorire il sonno. Anche se ancora non è stata trovata la causa ufficiale, la patologia sembra essere strettamente correlata allo stress, all’ansia, all’eccesso di caffeina, alla privazione di riposo o all’esercizio fisico nelle ore che precedono la notte.

Gli spasmi notturni possono colpire sia adulti che bambini, a prescindere dal sesso. Se la problematica si presenta casualmente viene definita fisiologica e non c’è nulla ci cui preoccuparsi. In caso contrario, è consigliato parlarne con il proprio medico perché si potrebbe avere un vero e proprio disturbo del sonno correlato ad altre patologie. Nel momento in cui non c’è una cronicità si può tranquillamente ricorrere ai rimedi naturali.

crampi gambe letto
(Shutterstock.com)

Spasmi notturni: rimedi naturali efficaci

Per combattere gli spasmi notturni è consigliato praticare attività rilassanti nelle due ore che precedono il sonno. Dallo yoga alla meditazione, passando per le tecniche di rilassamento, che contribuiscono a facilitare la distensione neuro-muscolare. Inoltre, limitate il consumo di sostanze eccitanti, come la caffeina, e gli alcolici. Non dimenticate di prestare grande attenzione al riposo: la privazione, infatti, è tra i fattori che maggiormente predispongono alle contrazioni muscolari.

E’ fondamentale anche dormire in una posizione comoda, che aiuti a rilassare la colonna vertebrale, andando così ad alleviare le contratture muscolari dovute dallo stress o dall’allenamento. Infine, un paio d’ore prima di buttarvi tra le braccia di Morfeo, concedetevi una tisana rilassante. Quelle più indicate sono: camomilla, melissa, lavanda, tiglio e passiflora.