pompelmo frutto
(Shutterstock.com)

Quali sono le proprietà dei semi di pompelmo? Scopriamole tutte, insieme agli usi e alle controindicazioni da tenere bene a mente.

I semi di pompelmo non sono altro che i semi del Citrus paradisi. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Rutaceae, dai cui semi si ricava un estratto ricco di proprietà importanti. Antinfiammatorio, antiossidante, antiallergico e antimicrobico, è ricco di vitamine A, C ed E, steroli, selenio e zinco. Secondo alcuni studi è in grado di ridurre i livelli di zucchero e di colesterolo cattivo nel sangue, aumentando quelli di colesterolo buono. Non solo, sembra capace di proteggere lo stomaco dai danni causati dallo stress, dall’alcool e da alcuni farmaci, come l’aspirina, e di combattere i radicali liberi, promuovendo la guarigione delle aree danneggiate.

Come se non bastasse, i semi di pompelmo sono in grado di aumentare le difese immunitarie e contrastare i virus influenzali e l’herpes simplex e lo sviluppo di funghi, muffe e lieviti. Pertanto, via libera in presenza di: gengivite, stomatite, afte, mughetto, alitosi, acne, micosi, raffreddore, affezioni delle alte vie respiratorie, sinusite, mal di gola, tosse, otite, diarrea e colite.

pompelmo estratto
(Shutterstock.com)

Semi di pompelmo: usi e controindicazioni

In base al beneficio che si vuole ottenere, l’estratto di semi di pompelmo può essere usato sia internamente che esternamente. In aggiunta ai prodotti che si utilizzano per l’igiene personale, è utile per contrastare problematiche che coinvolgono l’epidermide o la bocca, mentre come integratore si può mescolare alle bevande che si consumano quotidianamente, come le spremute. Una raccomandazione è d’obbligo: per usi interni, l’estratto non deve mai essere impiegato puro. Per quel che riguarda le dosi, dipendono dal disturbo per cui si assume. Pertanto, fate riferimento alle indicazioni dell’erborista o del farmacista.

E’ bene sottolineare che l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) non ha ancora certificato i benefici dei semi di pompelmo, per cui chiedete il parere del medico prima di utilizzarlo. Sul versante delle controindicazioni, se si rispettano le dosi consigliate, non ci sono grandi effetti collaterali da segnalare. Ricordate, però, che l’estratto di semi di pompelmo può interferire con alcuni farmaci.