finocchio semi
(shutterstock.com)

Quali sono le proprietà dei semi di finocchio? Scopriamoli tutti, insieme agli usi e ad eventuali controindicazioni da tenere bene a mente.

Molto utilizzati in cucina, i semi di finocchio vantano proprietà terapeutiche che vale la pena conoscere. Innanzitutto, è bene sottolineare che, anche se vengono chiamati semi, si tratta dei frutti della pianta del finocchio, il cui nome scientifico è Feniculum vulgare. Ricchi di vitamine (in particolare del gruppo B), minerali (tra cui spiccano calcio, potassio e fosforo), fibre e oli essenziali, i semi di finocchio vantano proprietà diuretiche, digestive, sgonfianti, antiossidanti e antinfiammatorie.

I semi di finocchio sono consigliati per regolare la pressione, tenere a bada il colesterolo, favorire la digestione e la regolarità intestinale, contrastare la pancia gonfia, i gas intestinali, il meteorismo, i crampi e la ritenzione idrica. Inoltre, aiutano ad evitare un’eccesiva formazione di radicali liberi, a combattere l’invecchiamento cellulare, il morbo di Crohn e l’artrite, a scongiurare il rischio di cancro al colon, di pressione alta e di colesterolo cattivo. Dulcis in fundo, essendo ricchi di calcio, contribuiscono alla salute di ossa e denti.

donna tisana stomaco
(shutterstock.com/plprod)

Semi di finocchio: usi e controindicazioni

Oltre che per arricchire tanti piatti prelibati, dagli antipasti ai secondi, i semi sono largamente utilizzati per preparare ottimi infusi. Il loro sapore ricorda un po’ quello dell’anice, motivo per cui sono impiegati anche per preparare bevande digestive, sia alcoliche che non. In ogni modo, per ottenere benefici terapeutici è consigliato di usarli sotto forma di infuso. In caso di pesantezza dopo i pasti, una tisana può davvero fare la differenza.

D’estate, quando avete necessità di una bevanda rinfrescante, preparate la tisana e aggiungete un bel po’ di ghiaccio. Non vi servirà solo a trovare un po’ di refrigerio, ma farà anche effetto sgonfiante e diuretico. Volendo, inoltre, si possono aggiungere anche altre erbe, come la menta. Per quel che riguarda le controindicazioni, i semi di finocchio, se assunti senza esagerare, non presentano effetti collaterali degni di nota. In ogni modo, è sconsigliato il consumo alle donne in gravidanza e in allattamento, ai neonati e ai bambini che hanno meno di 4 anni di età.