leggere
shutterstock.com

La primavera porta con se la voglia di riconnettersi con la natura. Le giornate si allungano e i prati diventano la migliore biblioteca dove andare a rilassarsi con una buona lettura. Ecco allora alcune proposte a tema ecologia tra le novità in libreria in questo aprile 2021.

Iniziamo con un libro dedicato ai più piccoli e ai giovani adulti, fascia d’età che comprende i lettori più “forti” e curiosi, ovvero “Il mistero del salmone rosso” di Chiara Lossani e Riccardo De Franceschi.

Ben e i suoi compagni sono salmoni rossi nati nelle acque incontaminate di una sorgente alle pendici di un vulcano. Qui crescono, imparano a nutrirsi e a conoscere ogni angolo del loro piccolo mondo. Ma un giorno dai saggi anziani viene un annuncio stupefacente: il destino dei salmoni è quello di abbandonare la sorgente e raggiungere l’oceano fi no a quando una voce segreta li richiamerà nel luogo dove sono nati. Comincia così l’avventuroso viaggio di Ben verso l’oceano. A guidarlo saranno l’istinto e il desiderio di svelare il mistero che circonda il suo destino personale e quello della sua specie. Una storia che immerge il lettore nell’affascinante mondo delle acque e delle creature che lo popolano, in eterna relazione tra di loro, con l’ambiente e con l’uomo. Scopri il libro sul catalogo dell’editore San Paolo.

Per i saggi a tema ecologia di aprile 2021 una delle novità più interessanti è “Siamo ancora in tempo! Come una nuova economia può salvare il pianeta” di Jason Hickel.

Questo è un libro sul surriscaldamento globale, sulla devastazione degli ecosistemi, sull’estinzione di massa ma non sull’Apocalisse. È, anzi, un libro sulla speranza. Possiamo ancora salvare il mondo, possiamo ancora cambiare il nostro destino, possiamo ancora sopravvivere all’antropocene. Dobbiamo però ripensare completamente il nostro modo di produrre e di consumare, abbandonando il paradigma della crescita economica infinita e dell’accumulazione, superando lo sfruttamento selvaggio delle risorse naturali. Jason Hickel descrive esattamente come potrebbe essere questo mondo nuovo e traccia le linee di un’economia che, superato il capitalismo, possa assicurare maggiore uguaglianza tra gli esseri umani e, al contempo, evitare il collasso sociale e ambientale. Un libro che è un grido d’allarme ma anche una luce in fondo al tunnel: siamo ancora in tempo. Ma dobbiamo sbrigarci. Scopri il libro sul catalogo dell’editore Il Saggiatore.

Libri ed ecologia le novità di aprile 2021, tra le proposte più particolari spicca “Norwegian Wood: Il metodo scandinavo per tagliare, accatastare e scaldarsi con la legna” di Lars Mytting.

Tu che abbatti, tu che vieni / qui nel bosco a portare attrezzi/ sii delicato nel tuo lavoro: / la cura per il bosco è il bene del futuro… In un mondo sempre più veloce e metropolitano, tra cemento e smartphone, fermarsi a contemplare e praticare l’antica arte del legno può essere un’inattesa via di salvezza. Il norvegese Lars Mytting ci racconta passo passo come si scelgono gli alberi, come si tagliano, come si accatasta la legna e come la si mette da parte per farla asciugare e poi, alla fine, bruciare. Ma mentre ci parla di taglialegna, di motoseghe e di camini, quello che poteva sembrare un semplice manuale pratico diventa una meditazione sull’istinto di sopravvivenza e sul rapporto tra uomo e natura. Fatto di tempi lunghi e silenzi. Una lezione di vita, pragmatica e spirituale al tempo stesso, che poteva provenire solo dalle fredde terre scandinave, dove gli uomini da secoli si tramandano le tecniche e le abilità necessarie alla lavorazione del legno ma anche la pazienza e il rispetto nei confronti delle foreste, di quegli alberi che consentono di costruire le case e riscaldarle col fuoco. Scopri il libro sul catalogo dell’editore Utet.

Concludiamo questa piccola rassegna con un denso e notevole saggio del professore di Ecologia e Biologia dell’università Bicocca di Milano, Emilio Padoa Schioppa. “Antropocene. Una nuova epoca per la Terra. Una sfida per l’umanità”.

Viviamo un’epoca segnata da una indelebile impronta umana. Il riscaldamento globale, l’alterazione dei normali cicli biogeochimici, la perdita di biodiversità, l’irreversibile trasformazione di habitat e paesaggi impongono sfide completamente nuove. Come sfamare un’umanità in crescita senza impattare ulteriormente sull’ambiente? A quali istituzioni dare il mandato di rispondere a una realtà connessa e interdipendente? Soli in questo mondo abbiamo la responsabilità delle nostre azioni. Possiamo fare dell’Antropocene un’occasione per ripensare al nostro pianeta. Scopri il libro sul catalogo dell’editore Il Mulino.