ritenzione idrica
(Shutterstock.com/mapo_japan)

La ritenzione idrica colpisce circa tre donne su tre, ma può essere sviluppata anche dagli uomini. Quali sono i rimedi naturali per combatterla?

La ritenzione idrica è una problematica piuttosto diffusa. Solitamente colpisce soprattutto le donne, ma possono svilupparla anche gli uomini. In parole povere, è un accumulo di liquidi in eccesso e interessa per lo più addome, cosce e glutei. Causata da uno squilibrio tra il sistema venoso e quello linfatico, da una cattiva circolazione sanguigna o da uno stile di vita squilibrato, la ritenzione idrica può essere combattuta anche con alcuni rimedi naturali particolarmente efficaci. Ovviamente, se avete patologie serie, è bene trovare una soluzione insieme al proprio medico.

Quando si ha a che fare con la ritenzione idrica, la prima cosa da fare è modificare il proprio stile di vita e optare per una condotta più sana ed equilibrata, che ovviamente include anche un pizzico di attività fisica. Condurre un’esistenza sedentaria, infatti, contribuisce ad aggravare l’accumulo dei liquidi. Oltre all’alimentazione, che deve essere ricca di frutta e verdura e povera di sale, ricordatevi di bere molta acqua.

Ritenzione idrica: rimedi naturali

Un alleato per combattere la ritenzione idrica è il guanto garshan o guanto di seta grezza, che può essere utilizzato ogni mattina per un automassaggio. Utilizzato su caviglie e gambe, il massaggio deve essere fatto con movimenti circolari, dal basso verso l’alto. Oltre ad esfoliare la pelle, questo trattamento consente di stimolare la circolazione sanguigna e prevenire la ritenzione. Un ottimo prodotto fai da te, invece, è un gel a base di 30 g di gel di aloe vera, 5 gocce di olio essenziale di cipresso e 10 gocce di olio essenziale di menta piperita. Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti per bene, magari con l’aiuto di una frusta elettrica, conservate in frigorifero per massimo 7 giorni. Massaggiato sulle zone interessate, oltre a ridurre il gonfiore, il composto consente di tonificare la pelle.

ritenzione idrica
(Shutterstock.com/serato)

Tra i rimedi naturali per combattere la ritenzione idrica ci sono anche gli infusi, considerati ottimi diuretici. Se optate per questa bevanda, avete ampia scelta: dente di leone, ortica, betulla, anice, equiseto, carciofo in foglie, finocchio, pilosella, ortosiphon, mirtillo, pungitopo, ippocastano, verga d’oro, iperico e ibisco. Qualsiasi infuso scegliate, il dosaggio è sempre lo stesso: una tazza 3 volte al giorno. In alternativa, potete bere anche un po’ di succo di limone, che aiuta ad eliminare l’acqua in eccesso e le tossine. Se non riuscite a consumarlo puro, potete aggiungerlo all’acqua e berlo nell’arco della giornata. Ottimo rimedio è anche il succo di mirtillo rosso, ricco di sali minerali. Unica accortezza: consumarlo senza zuccheri aggiunti. Via libera, infine, al succo di karkadè, fonte di vitamina C.