cinema green
cinema green (shutterstock.com)

Un unico Festival in tre tempi: dopo la rassegna primaverile online (30 aprile – 16 maggio) il cinema e le culture di montagna saranno di nuovo protagonisti in presenza a Trento (9 – 13 giugno) e per tutta l’estate in città e nelle valli trentine.

Le “Dirette di montagna” con Hervé Barmasse il nuovo format nel programma degli eventi di questa edizione, tutti in live streaming sui social e sul sito trentofestival.it

In una situazione incerta e in continua evoluzione, la storica manifestazione di cinema e culture di montagna ha deciso di darsi un nuovo assetto, prendendo spunto dalle modalità di proiezione delle sale cinematografiche: quello di quest’anno sarà dunque un
Festival in più tempi.

Il primo tempo sarà prevalentemente digitale, ma con la possibilità di tornare nelle sale nel caso le condizioni lo dovessero permettere.

Dal 30 aprile al 9 maggio il Festival proporrà decine di appuntamenti affascinanti e inediti da seguire sui canali social e sul sito trentofestival.it

Con protagonisti come Nives Meroi, Heinz Mariacher, Mélissa Le Nevé, Robert Peroni, Erri De Luca e tante/i altre/i – insieme ai 98 film nel Concorso e nelle diverse Sezioni, disponibili fino al 16 maggio sulla piattaforma di streaming online del Festival.

Il secondo tempo sarà auspicabilmente in presenza, dal 9 al 13 giugno, nelle piazze di Trento e a teatro, con eventi molto attesi e il ritorno di MontagnaLibri, in collaborazione con il Comune di Trento e tanti altri partner.

Il terzo tempo sarà “proiettato” nelle valli trentine, in collaborazione con le APT, nei luoghi di un turismo che riparte rinnovato. Tre tempi, un unico Festival, un grande e meraviglioso pubblico. Tutto pronto per il “primo tempo”: decine di eventi per scalare il futuro Oggi è stato dunque svelato il programma generale di un Trento Film Festival che non smette mai di innovare.

Ospite speciale della conferenza stampa, l’alpinista Hervé Barmasse, che saraà un protagonista importante di questa 69. edizione: a lui l’impegno di condurre le serate che, per l’occasione, saranno parte di un unico format ideato con Herveé dal titolo Dirette di montagna, trasmesse alle 21.00 in live streaming dal set del Supercinema Vittoria di Trento.

Si parte ufficialmente venerdì 30 aprile con una serata di apertura di livello internazionale, ma profondamente radicata a Trento: “Mila: 350 artisti, 35 paesi, 1 storia senza tempo”. Un intenso e inedito “dietro le quinte” del cortometraggio animato
della regista Cinzia Angelini, moderato da Piera Detassis, Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello.

Il film Mila sarà disponibile sulla piattaforma online Trentofestival.it dalle 21.00 del 30 aprile.

Venerdì 7 maggio importante appuntamento organizzato dal Cai – Club alpino italiano con la partecipazione di Edizioni Idea Montagna e Meridiani Montagne: “Il fascino del lungo cammino”.

Un’occasione per capire le potenzialità di un concetto antico e al contempo nuovo, e per lanciare in anteprima il primo dei 12 volumi delle nuove guide del trekking del Sentiero Italia e lo speciale di Meridiani Montagne dedicato interamente al Sentiero.

Tra gli eventi anche un momento speciale dedicato al ricordo del grande alpinista Cesare Maestri, a quasi quattro mesi dalla sua scomparsa. A lui sarà dedicata una cerimonia di commemorazione on line dal titolo “Ricordando Cesare”, per rendere omaggio a un uomo che ha fatto della montagna una sua ragione di vita.

Il programma completo degli eventi e delle attività della 69. edizione e disponibile sul sito www.trentofestival.it. Gli eventi del programma saranno tutti fruibili gratuitamente dal sito e sui canali social (Facebook e YouTube) del Festival e dei tanti partner coinvolti.

Un Festival sempre più green

Già dalla scorsa edizione il Trento Film Festival si è impegnato a ottenere il marchio EcoEventi Trentino, rilasciato dall’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (APPA).

Si tratta di un importante riconoscimento, che certifica l’orientamento e l’interesse di una manifestazione a rispettare i principi della sostenibilità, garantendo lo svolgimento di azioni concrete, contenute in un rigoroso disciplinare. Anche con la 69° edizione, il Trento Film Festival si impegneraà a ottenere il marchio EcoEventi Trentino e come secondo anno partecipa in categoria “Pro”.

Il Festival si adopererà al meglio per un’edizione il più possibile “green”, grazie a un’attenzione speciale per la raccolta differenziata, l’utilizzo di illuminazione a basso consumo, l’utilizzo di carta ecologica certificata, l’educazione dei più giovani attraverso incontri online con famiglie e scuole, e molto altro.