uomo dolore scrivania
(Shutterstock.com)

Come contrastare le ragadi anali? Vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci e rispolveriamo i vecchi consigli della nonna.

Problematica piuttosto diffusa e talvolta parecchio dolorosa, le ragadi anali sono delle piccole ulcerazioni della mucosa che si creano vicino all’orifizio. Nella maggior parte dei casi, questa problematica si sviluppa a causa dell’irregolarità intestinale, stitichezza compresa. Sforzi durante la defecazione, postura scorretta e feci dure possono provocare lesioni della mucosa del tratto anale. Queste ultime, però, possono essere causate anche dal problema opposto, ovvero frequenti diarree. Infine, da non sottovalutare la scarsa igiene e alcune pratiche sessuali particolarmente rischiose.

Le ragadi anali sono parecchio dolorose perché il fastidio si manifesta al passaggio delle feci, si calma per qualche minuto e si ripresenta dopo un po’ di tempo, durando anche parecchie ore. In alcuni casi la problematica può cronicizzarsi e richiedere un intervento chirurgico. Pertanto, è bene agire fin dal primo sintomo, in modo da scongiurare la corsa in ospedale. Innanzitutto, è bene prendersi cura della propria alimentazione, in modo da garantire la regolarità intestinale. Aumentate il consumo di fibre e ricordatevi di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Via libera a: pane integrale, riso integrale, pasta, avena, legumi (se ben tollerati), frutta e verdura di stagione.

Emorroidi
(Shutterstock.com/HENADZI KlLENT)

Ragadi anali: rimedi naturali efficaci

Oltre all’alimentazione, le ragadi anali si possono contrastare anche con alcuni rimedi naturali efficaci. Per ammorbidire le feci, ad esempio, optate per lo psillio e la crusca. In presenza di spasmi e le lesioni, invece, scegliete pomate a base di alloro, olio di mandorle dolci o calendula. In alternativa, ci sono anche la paeonia officinalis (con proprietà astringenti, assorbenti e cicatrizzanti), l’aesculus ippocastanum (astringente e cicatrizzante), l’arnica (idratante e cicatrizzante) e l’unguento di iperico e propoli (lenitivo, cicatrizzante, antibatterico e protettivo). Infine, non dimenticate un rimedio naturale che viene dalla medicina tradizionale cinese, ovvero il Ren Shen o Radix Ginseng, che dona un sollievo immediato.