shutterstock.com

Pioggia acida, o deposizione acida, è un termine ampio che comprende qualsiasi forma di precipitazione con componenti acidi, come l’acido solforico o nitrico, che cade al suolo dall’atmosfera in forma umida o secca

Pioggia acida, o deposizione acida, è un termine ampio che comprende qualsiasi forma di precipitazione con componenti acidi, come l’acido solforico o nitrico, che cade al suolo dall’atmosfera in forma umida o secca. Può trattarsi di pioggia, neve, nebbia, grandine o anche polvere acida.

Le piogge acide si formano quando l’anidride solforosa (SO2) e gli ossidi di azoto (NOX) vengono emessi nell’atmosfera e trasportati dal vento e dalle correnti d’aria. L’SO2 e gli NOX reagiscono con l’acqua, l’ossigeno e altre sostanze chimiche per formare acidi solforici e nitrici. Questi si mescolano con l’acqua e altri materiali prima di cadere al suolo.

Mentre una piccola parte della SO2 e degli NOX che causano le piogge acide proviene da fonti naturali come i vulcani, la maggior parte proviene dalla combustione di combustibili fossili. Le principali fonti di SO2 e NOX nell’atmosfera sono:

-La combustione di combustibili fossili per generare elettricità. Due terzi dell’SO2 e un quarto degli NOX presenti nell’atmosfera provengono dai generatori di energia elettrica.
-Veicoli e attrezzature pesanti.
-Industria manifatturiera, raffinerie di petrolio e altre industrie.


I venti possono soffiare SO2 e NOX su lunghe distanze e oltre i confini, rendendo le piogge acide un problema per tutti, non solo per chi vive vicino a queste fonti.

Le particelle e i gas acidi possono depositarsi nell’atmosfera anche in assenza di umidità, come deposizione secca. Le particelle e i gas acidi possono depositarsi rapidamente sulle superfici (corpi idrici, vegetazione, edifici) o possono reagire durante il trasporto atmosferico per formare particelle più grandi che possono essere dannose per la salute umana. Quando gli acidi accumulati vengono lavati via da una superficie dalla pioggia successiva, l’acqua acida scorre sopra e attraverso il terreno e può danneggiare le piante e la fauna selvatica, come insetti e pesci.

La quantità di acidità presente nell’atmosfera che si deposita sulla terra attraverso la deposizione secca dipende dalla quantità di precipitazioni che riceve un’area. Ad esempio, nelle zone desertiche il rapporto tra deposizione secca e umida è più alto rispetto a un’area che riceve diversi centimetri di pioggia all’anno.

L’acidità e l’alcalinità si misurano utilizzando una scala di pH per la quale 7,0 è neutro. Più il pH di una sostanza è basso (inferiore a 7), più è acida; più il pH di una sostanza è alto (superiore a 7), più è alcalina. La pioggia normale ha un pH di circa 5,6; è leggermente acida perché l’anidride carbonica (CO2) si dissolve in essa formando un debole acido carbonico. Le piogge acide hanno solitamente un pH compreso tra 4,2 e 4,4.


I responsabili politici, i ricercatori, gli ecologisti e i modellisti si affidano al National Atmospheric Deposition Program (NADP) National Trends Network (NTN) per le misurazioni delle deposizioni umide. Il NADP/NTN raccoglie le piogge acide in oltre 250 siti di monitoraggio in tutti gli Stati Uniti, Canada, Alaska, Hawaii e Isole Vergini americane. A differenza della deposizione umida, quella secca è difficile e costosa da misurare. Le stime della deposizione secca per gli inquinanti di azoto e zolfo sono fornite dal Clean Air Status and Trends Network (CASTNET). Le concentrazioni nell’aria sono misurate da CASTNET in più di 90 località.