Orzaiolo
(shutterstock.com/ANDRViDI Studio)

Quali sono i rimedi naturali contro l’orzaiolo? Vediamo quelli più efficaci e i consigli della nonna utili per questa problematica.

Infiammazione acuta delle ghiandole sebacee situate nei pressi delle palpebre, l’orzaiolo può manifestarsi sia all’interno che all’esterno dell’occhio. Si tratta di un disturbo infettivo, che non deve essere confuso con il calazio, che si presenta solo quando il dotto di una delle ghiandole oculari è ostruito. E’ bene sottolineare fin da subito che i rimedi naturali possono essere utili, ma non sempre risolutivi per combattere questa problematica. Pertanto, se vi rendere conto di averlo contratto consultate il vostro medico curante.

Il rimedio della nonna più famoso di sempre in caso di orzaiolo è quello che comunemente viene chiamato la bottiglia d’olio. Questo consiste nell’appoggiare l’occhio ‘malato’ all’imboccatura della bottiglia dell’olio aperta e attendere almeno 15 secondi. Sono molte le leggende popolari legate a questa pratica, così come le ‘testimonianze’ di coloro che sostengono di essere guariti proprio grazie a questo metodo. Rimanendo sulle credenze di un tempo, un’altra dice che basta strofinare un oggetto d’oro, come un anello, sull’occhio malato per vederlo guarito.

Parlando di ‘veri’ alleati per combattere l’orzaiolo, partiamo dal tè verde. Applicatene un po’ sulla zona interessata con un batuffolo di cotone oppure con una garza sterile e lasciate agire qualche minuto senza strofinare. In alternativa, utilizzate un po’ di semplice acqua calda, ma non bollente, e lasciatela agire per almeno 10 minuti.

Orzaiolo interno
(shutterstock.com/Mariia Boiko)

Rimedi e consigli della nonna

L’aloe vera, utile per tantissime problematiche, è efficace anche in caso di orzaiolo. Mettete un po’ di gel direttamente sull’occhio e lasciate agire. Che dire, poi, dei semi di coriandolo? Preparate un infuso e lasciatelo raffreddare. In seguito utilizzatelo per fare dei risciacqui dell’occhio. Altro consiglio della nonna noto fin dai tempi dei tempi è la camomilla. Fate gli impacchi direttamente con le bustine utilizzate per preparare la bevanda, lasciandole in posa per 20 minuti. L’infuso, invece, impiegatelo per sciacquare l’occhio.

Un altro infuso miracoloso contro l’orzaiolo è quello che si prepara con le foglie di acacia. Vi basterà metterne a bollire un po’ con mezzo litro d’acqua e filtrare il liquido. Una volta freddo, utilizzatelo per fare gli impacchi prima di andare a dormire. Al mattino, l’occhio starà molto meglio. Anche la curcuma è un rimedio naturale da non sottovalutare. In un bicchiere d’acqua aggiungetene due cucchiaini e mescolate. Spostate il tutto sul fuoco, portate a ebollizione e lasciate ‘cuocere’ fino a quando il contenuto sarà dimezzato. Filtrate l’elisir e applicatelo a mo’ di gocce, tre al massimo, due volte al giorno.