olio essenziale limone frutto
(shutterstock.com)

Quali sono le proprietà dell’olio essenziale di limone? Scopriamole, insieme agli usi e ad eventuali controindicazioni da tenere a mente.

Tra gli oleoliti, uno da tenere sempre in casa è l’olio essenziale di limone. Estratto dalla spremitura a freddo dei frutti maturi, ha un colorito giallognolo e un profumo estremamente fresco. Vanta tantissime proprietà: battericide, lenitive, astringenti, cicatrizzanti, rinvigorenti, deodoranti, antireumatiche, coadiuvanti relative all’assorbimento del ferro, distensive/energizzanti, corroboranti, drenanti e antiaging. Oltre all’utilizzo nell’apposito diffusore, in grado di purificare l’aria di tutti gli ambienti, si può usare per ottenere tantissimi altri benefici. Per il benessere della pelle del corpo, ad esempio, si può aggiungere alle creme che si usano quotidianamente. Si ottiene così un trattamento che contrasta gli arrossamenti, schiarisce gli eritemi e dona una sensazione di freschezza. Se, invece, volete prendervi cura dell’epidermide del volto diluite due gocce di olio con un po’ di acqua, imbevete qualche garza sterile e applicate sul viso. Lasciate in posa almeno 15 minuti e poi applicate una crema idratante.

Sempre restando in tema di bellezza della pelle, l’olio essenziale di limone può essere impiegato per una pulizia profonda del viso, efficace specialmente in caso di acne. Fate dei suffumigi con acqua bollente e 2 gocce di oleolito. Dopo di che, massaggiate l’epidermide con una crema idratante: il volto apparirà vellutato e liscio. Come se non bastasse, secondo alcuni studi questo rimedio naturale è particolarmente indicato per combattere le rughe e le macchie della pelle. Basterà diluire 3 gocce di olio alla crema che si utilizza ogni giorno e applicare sulla pelle precedentemente pulita e detersa. Una sola accortezza: i trattamenti a base di limone vanno evitati durante l’estate perché l’esposizione al sole potrebbe provocare brutte macchie.

olio essenziale contagocce
(Shutterstock.com)

Olio essenziale di limone: usi e controindicazioni

L’olio essenziale di limone è utile anche in caso di cellulite, problemi del microcircolo venoso e per abbassare la pressione e la tensione nervosa. Basta anche un bagno con l’aggiunta di 3/4 gocce di oleolito. Considerando che il succo di limone è un potente sbiancante, anche il suo olio non è da meno. Diluito in creme e gel, è un vero e proprio trattamento strong contro le macchie causate dal fumo di sigarette o dalla pulizia dei carciofi, nonché un ottimo antiodore.

Se avete bisogno di un antisettico per la gola o per contrastare la gengivite, diluite 3 gocce in un bicchiere d’acqua e fate i gargarismi. Puro, invece, è efficace per lenire il pizzicore causato dalle punture di insetti. Ricordate, infine, che l’olio essenziale di limone migliora la capacità di concentrazione e di analisi, rilassa e placa il nervosismo. Vi basterà mettere qualche goccia su un fazzolettino e annusarlo a pieni polmoni all’occorrenza. Per quel che riguarda le controindicazioni, questo rimedio naturale non presenta particolari effetti collaterali, a patto che non venga utilizzato prima di esporsi al sole e in modo puro, se non in caso di punture d’insetti.