sport al freddo
sport al freddo (722057539/shutterstock.com)

Divieto d’accesso alla pigrizia, sì allo sport al freddo: ecco cinque piccoli accorgimenti per fare sano running invernale

No, non pensarlo nemmeno per scherzo: lo sport al freddo è fondamentale anche d’inverno, soprattutto d’inverno, non c’è temperatura sottozero che tenga.

Se la tua “paura” è quella di ammalarti e di doverti scontrare con il tuo capo per qualche giorno di malattia in più, trova una “scusa” migliore perchè fare sport al freddo è un toccasano.

Uno studio di ricercatori della Us Army ha stabilito che la temperatura ideale per un maratoneta è di 5°, dunque non puoi essere da meno.  

Lo sport aiuta a combattere lo stress e lo stress abbassa le difese immunitarie, quindi sì allo sport “al freddo”, ma con i dovuti accorgimenti.

Ecco 5 consigli per non perdere l’occasione di un po’ di sano running invernale.

1. Attenzione all’abbigliamento: no al cotone, sì al pile se sei particolarmente freddoloso o in generale ad indumenti che associano un componente traspirante ad uno isolante

2. Attenzione alle scarpe: che siano traspiranti, leggere e impermeabili piuttosto che l’abbinamento perfetto per il tuo completino fashion.

3. Attenzione a mani, piedi, collo e testa: la dispersione termica attraverso queste zone può arrivare fino al 70%, quindi prenditi cura di loro con guanti, fascie, cappelli.

4. Attenzione al riscaldamento: l’aria fredda può irritare i bronchi e favorire i traumi ai muscoli, lo sforzo iniziale deve essere moderato.

5. Attenzione alla disidratazione: d’inverno la sensazione di sete è meno evidente ma il corpo suda e perde liquidi comunque. Sì all’idratazione prima, durante, dopo l’allenamento, magari con una tisana tiepida, più piacevole dell’acqua gelata in inverno.

Leggi anche –> Qui Addenzia, tour esperienziali agricoli per scoprire la Sicilia autentica