Outer banks
Outer Banks

Se quest’estate anche voi avete cliccato play su questa serie Netflix è sicuro che per due stagioni avete vissuto negli verdi della vostra adolescenza. E per i più giovani? Un viaggio che insegna il valore dell’amicizia e i rischi dell’ossessione per il denaro. Ecco Outer Banks

Una vera sorpresa, Outer Banks la serie televisiva statunitense creata da Josh Pate, Jonas Pate e Shannon Burke.

Nelle Outer Banks della Carolina del Nord un gruppo di adolescenti, i “Pogues”, vive nella parte più povera e disadattata dell’isola al limite della legalità. Il capogruppo, John, ha perso il padre da nove mesi: questo è difatti scomparso mentre era alla ricerca del tesoro della Royal Merchant. Così, determinato a trovare il proprio padre e anche il tesoro, convince i propri amici Kiara, Pope e JJ a seguirlo. Da qui, si diramano vicende inerenti all’amicizia, all’amore, alla droga, all’aspirazione nel futuro e al senso di impotenza dinanzi ai ricchi dell’isola, i “Kooks”.

Outer Banks, difficile provare a sfidare i Goonies

Si, impossibile non fare il paragone. Di certo Outer Banks non riesce a superare la pietra miliare del cinema per ragazzi, ma, la ragione per cui si continua la visione, è che non ci provando. La serie è certo derivativa, ma non vuole darsi arie. La mescola di young adult, romance, thriller e teendrama non è mai pretenziosa e la sceneggiatura non stanca mai. D’altronde c’è l’ingrediente perfetto, la storia d’amore ostacolata da due padri rivali, la guerra tra famiglie sgangherate e altre ricche e potenti. Un vascello sommerso, tonnellate d’oro e una reliquia religiosa.

Un teendrama anche per adulti

Gli autori hanno esagerato, dai Goonies a Indiana Jones, passando per Alla ricerca della pietra verde. Difficile non sbagliare, ma non succede mai. E c’è di più. Gli attori sono tutti bravi e incarnano alla perfezione l’attuale generazione di giovani adulti, sperduti e felici, collegati alla rete ma allo stesso tempo al loro territorio e alla natura. La natura è altresì protagonista, la visione merita, solo se avete voglia di spensieratezza e falò estivi, anche solo per le bellissime riprese sul territorio tra paludi e oceano nelle isole e nella costa delle Outer Banks della Carolina del Nord.