Mercatini di Natale di Trento, Trentino Alto Adige (Shutterstock.com)

Partenza da Milano il 17 dicembre. Una novità che si sposa con le proposte di sostenibilità ambientale della storica manifestazione

Anche se l’estate non sembra volerci abbandonare e la stagione invernale tarda ad arrivare, è però tempo di organizzare l’immancabile gita ai Mercatini di Natale. Da sempre, quello più famoso ma anche il più visitato e bello in Italia, è il Mercatino di Natale di Trento, che quest’anno sarà possibile raggiungere con un treno storico, caratterizzato da carrozze anni ’60 e ’70 e locomotore elettrico, che partirà da Milano domenica il 17 dicembre.

Il treno storico elettrico, organizzato dall’associazione di volontariato Ferrovie turistiche italiane, partirà dalla stazione Centrale di Milano ed effettuerà le fermate: Milano Centrale, Milano Lambrate, Bergamo, Palazzolo sull’Oglio, Rovato, Brescia, Trento. I posti sono limitati, pertanto la prenotazione è obbligatoria. Una volta saliti su questo treno, si arriverà direttamente a Trento centro cosicché sarà subito possibile immergersi nell’atmosfera tipica natalizia della cittadina, che dal 18 novembre 2023 al 7 gennaio 2024 torna ad animare il centro storico del capoluogo del Trentino Alto Adige, e che quest’anno si estende fino a piazza Mostra.

Le casette di legno dove si potranno acquistare prodotti artigianali tipici del territorio, decorazioni natalizie, presepi, candele, le più originali idee regalo in legno, vetro o ceramica e le specialità gastronomiche tipiche con ottimi vini da degustare, saranno circa 90. Il tutto immersi nella magica atmosfera fatta di musiche, luci e profumi. La storica manifestazione, anche quest’anno si svolge all’insegna della tradizione e della sostenibilità ambientale.

Ciò che contraddistinguere i Mercatini di Natale di Trento infatti, è da sempre l’attenzione alla sostenibilità ambientale. L’energia elettrica utilizzata per l’evento è prodotta da fonti rinnovabili, viene realizzata un’attenta raccolta differenziata e incentivato l’utilizzo di stoviglie lavabili o compostabili. Quest’anno poi, tutte le decorazioni luminose, incluso il tradizionale albero di Natale, saranno improntate al risparmio energetico. Infatti, verranno accese solo dalle 17 alle 22.30 e saranno composte da led a basso consumo. Durante le Feste l’illuminazione tradizionale di piazza Duomo inoltre, sarà sostituita dal photomapping, che ne riscalderà i palazzi con una luce calda e sobria, contribuendo così a ridurre il consumo energetico.