donna mal di pancia
(Shutterstock.com)

Quali sono i rimedi naturali più efficaci per contrastare il mal di pancia dopo mangiato? Scopriamoli, insieme ai consigli della nonna.

Il mal di pancia dopo mangiato può avere diverse cause alla base, come: intolleranze/allergie alimentari, indigestione, eccesso di cibo, consumo di alimenti acidi, gastrite, calcoli biliari, sindrome dell’intestino irritabile, ulcera e ipertiroidismo. Questi, ovviamente, sono solo alcuni dei fattori scatenanti. Pertanto, se il disturbo si manifesta saltuariamente non c’è da preoccuparsi, ma quando diventa cronico è necessario fare una visita specialistica. Soltanto in questo modo, infatti, si potrà tornare a stare meglio. In ogni modo, ci sono alcuni rimedi naturali efficaci che possono sempre aiutare ad alleviare i dolori.

Innanzitutto, è consigliato limitare il consumo di alcuni alimenti che, più di altri, potrebbero causare la problematica in questione. Dai lievitati complessi, come la pizza, alle bevande gassate, passando per la frutta e la verdura acide (pomodori, agrumi, etc), il caffè e le bevande alcoliche. Un trucco molto utile quando i disturbi sono causati dai cibi è avere un diario, dove annotare, giorno per giorno, ciò che si ingerisce e le relative risposte da parte dell’organismo. Ricordate, inoltre, di mangiare senza fretta, facendo attenzione a masticare bene e lentamente. Nella maggior parte dei casi, seguire una dieta sana consente di eliminare in breve tempo il mal di pancia dopo mangiato.

donna mal di pancia
(shutterstock.com)

Mal di pancia dopo mangiato: rimedi naturali efficaci

Il mal di pancia dopo mangiato si può contrastare con il pane secco oppure con le fette biscottate. Questi due alimenti, infatti, agiscono come una specie di spugna, assorbendo l’acidità in eccesso. In alternativa, mangiate un piatto di riso non condito, lasciando parecchia acqua di cottura. Quest’ultima, grazie all’amido, attenuerà la tensione dello stomaco. Altro consiglio della nonna ancora valido sono le patate bollite, da consumare calde e scondite. Via libera, poi, agli infusi a base di camomilla, dalle proprietà gastro protettive e antinfiammatorie, salvia e semi di finocchio. Ottimo anche il decotto di alloro, con l’aggiunta di qualche goccia di limone.