Cascate di Iguazu, Foz do Iguaçu (Shutterstock.com)

La città di Paranà si piazza al secondo posto della classifica stilata da Booking che premia le cinque località più green di questa estate

Booking, la famosa agenzia di viaggi online con sede ad Amsterdam, che propone oltre 28 milioni di strutture alberghiere nel mondo, ha stilato la classifica di quelle che sono state le cinque destinazioni turistiche più sostenibili del 2023. Al secondo posto si piazza Foz do Iguaçu, nello stato del Panarà, una destinazione situata al confine tra Paraguay, Argentina e Brasile, che ospita le incredibili Cascate dell’Iguazú, le più grandi del mondo. Il Parque das Ares, di fronte alle cascate, è un paradiso per gli amanti del birdwatching.

Da visitare anche il Parco nazionale dell’Iguaçu che ospita e protegge molte specie rare di animali altrimenti minacciati dall’estinzione quali il giaguaro, animale simbolo del parco, il formichiere gigante e numerose varietà floreali che possono trarre beneficio dall’irrorazione dell’acqua delle cascate. La gestione del parco è affidata a ICMBio (Istituto per la bio-conservazione Chico Mendes) che ha lo scopo di preservare la biodiversità e il turismo sostenibile. Il nome dell’Istituto ricorda con orgoglio Chico Mendes, uno dei maggiori influenti difensori della natura assassinato nel 1988, a soli 44 anni. Di lui si ricordano la difesa delle tribù dell’Amazzonia e la fondazione del Sindacato dei lavoratori rurali e degli estrattori di caucciù.

Leggi anche:

Turismo, ecco quali sono state le destinazioni più sostenibili dell’estate 2023
Le destinazioni più sostenibili dell’estate 2023: Stellenbosch
Le destinazioni più sostenibili dell’estate 2023: Santa Marta
Le destinazioni più sostenibili dell’estate 2023: Tainan