Little Bay, Anguilla (Shutterstock.com)

Al sesto posto si piazza l’isola caraibica che da sempre cerca di contrastare l’inquinamento e preservare il suo ricco patrimonio ambientale

Come da tradizione, anche quest’anno Lonely Planet, la bibbia dei viaggiatori di tutto il mondo, con il libro “Best in Travel”, ha svelato i 10 migliori paesi, città e regioni, che praticano il turismo sostenibile, da visitare il prossimo anno. Al sesto posto della classifica dei 10 paesi più sostenibili al mondo, si piazza Anguilla.

Anguilla

Anguilla è una piccola isola nel Mar dei Caraibi, appartenente al gruppo delle Piccole Antille. È la più settentrionale delle Isole Sottovento ed è situata poco a nord di St. Maarten. Territorio britannico d’oltreoceano, si distingue per le sue spiagge che sono tra le più belle del mondo, un mare turchese e una barriera corallina ricca di pesci. Grazie al suo clima piacevolmente caldo e ventilato, è una destinazione di mare fruibile 12 mesi all’anno.

L’isola è molto piccola, lunga e stretta e si può girare tutta in auto in 2-3 ore. La popolazione è di poco più di 10.000 abitanti che vivono in casette ben distanziate e distribuite in tutto il territorio. La spiaggia più bella è sicuramente quella di Shoal Bay. Molto bella anche Little Bay, una piccola spiaggia dorata, l’unica circondata da rocce alte sul mare.

Per chi ama la natura, ci sono anche scogliere mozzafiato da non perdere, mentre per gli amanti delle passeggiate, non mancano le foreste tropicali. I sentieri che passano attraverso la Katouche Valley permettono di visitare il più bell’esempio rimasto di foresta tropicale naturale ad Anguilla. Tra gli altri straordinari luoghi è degna di nota Cavannagh Cave, un’antica miniera di fosforo.

Anguilla, con le sue 33 spiagge argentate, è uno dei paradisi caraibici meglio mantenuti e che bada molto a non cedere all’inquinamento, cercando di mantenere il più incontaminato possibile l’ambiente e la natura. Secondo quanto riportato da “Lettoquotidiano.it”, i vari governi che si sono susseguiti negli anni, hanno sempre agito per preservare al meglio il patrimonio d’Anguilla, adottando moltissime iniziative. Le più famose sono quelle a tutela della foresta secca e le praterie, che conservano un mosaico di habitat e micro habitat estremamente vario.

La plastica monouso è stata bandita da tutta l’isola, tant’è che dal 31 marzo 2019 questi prodotti sono fuori legge e non più importabili. Uno dei progetti più recenti è la produzione d’energia esclusivamente da fonti di tipo rinnovabile. Si sfrutta prevalentemente il sole ed il primo ad attuare un piano è stato un resort che ha installato un sistema per la produzione di corrente, tramite pannelli.

Leggi anche:

Turismo sostenibile, ecco la top ten di “Best in Travel”
La top ten dei paesi più sostenibili secondo Lonely Planet: Isole Cook
La top ten dei paesi più sostenibili secondo Lonely Planet: Norveglia
La top ten dei paesi più sostenibili secondo Lonely Planet: Mauritius
La top ten dei paesi più sostenibili secondo Lonely Planet: Belize
La top ten dei paesi più sostenibili secondo Lonely Planet: Slovenia