shutterstock.com

La rivista Visual Capitalist ha redatto un’infografica che mostra la situazione dell’energia solare nel mondo

Il rapporto “Renewables 2021 market report” di Iea, l’Agenzia internazionale dell’energia, dichiara che nel 2021 le rinnovabili siano aumentate del 3%. Di queste, il 60% delle nuove installazione riguardano il solare. Si prevede un amento del 60% nella produzione di energia verde entro il 2026, con la Cina come leader.

Risultati

La rivista online Visual Capitalist ha sintetizzato lo stato attuale del solare grazie ad un’infografica. Visual capitalist propone un’infografica con l’energia solare mappata a livello mondiale nel 2021 a partire dai dati di Irena. In Europa la Germania non ha concorrenti, con 53.783 MW di energia installata. In seconda posiziona, decisamente distaccata, troviamo l’Italia, con 21.600 MW (praticamente la metà), seguita dalla Spagna, con 14.089 MW, e quindi il Regno Unito, la Francia, l’Olanda e via dicendo. Accantonando per un’attimo i dati di Visual Capitalist e con centrandosi sull’Italia, si nota che nel paese , a giugno 2021, si contavano 968.711 impianti fotovoltaici installati (dati Elmec Solar), una spinta dovuta anche al superbonus e alla detrazione del 110%. Roma, Brescia, Treviso, Padova, Vicenza, Torino, Bergamo, Verona, Venezia e Milano sono le città più forti in fatto di solare.

Andando avanti si capisce come la Cina abbia il primato, con 254.355 MW installati. Seguono USA con meno di un terzo della potenza, fermi a 75.572, seguiti dal Giappone e, per l’appunto, dalla Germania. L’Italia si trova al 6° posto, dietro all’India, che contiene il più grande impianto del mondo, il Bhadla Solar Park, che da solo vanta una capacità di 2.254 MW. A svettare per Watts pro capite, a causa della ridotta densità demografica, è invece l’Australia.