Azulik, Messico (Shutterstock.com)

Azulik è immerso nella giungla di Tulum ed è un luogo dove si può trovare la pace interiore, creando un legame tra uomo e ambiente circostante

Continua il nostro viaggio tra gli hotel più “insoliti” ma al contempo sostenibili del mondo, dove trascorrere le vacanze a impatto zero. Quello di cui vi parliamo questa volta si trova immerso nella giungla di Tulum, in Messico. Si chiama Azulik ed è un luogo dove convivono natura, arte e saggezza ancestrale; non un semplice hotel, ma una vera e propria filosofia di vita, dove chi vi soggiorna lo fa per trovare la pace interiore.

Progettato da Roth Architecture, CEO e fondatore della comunità che ha come priorità il legame tra uomo e natura, il resort comprende diverse strutture, tutte rialzate da terra per non disturbare l’ecosistema del suolo, e ospita iniziative gastronomiche, di benessere e di lifestyle. 

Ognuna delle 48 ville di Azulik è costruita in perfetta armonia con la giungla Maya e il Mar dei Caraibi. Nel resort non c’è luce elettrica, aria condizionata o televisione, dal momento che l’unica attrattiva deve essere la natura. Le costruzioni hanno forme irregolari e linee asimmetriche, per creare armonia in modi non convenzionali e i materiali utilizzati sono 100% sostenibili e si trovano in natura, come il bejuco e il bambù.