shuttestock.com

Gruppo Dolomiti Energia ha organizzato l’Hydrotour Dolomiti con l’obiettivo di diffondere la conoscenza sulle centrali idroelettriche

 Hydrotour Dolomiti è un originale e intrigante viaggio nelle centrali idroelettriche del Trentino. L’energia idroelettrica è molto importante per la regione e, nonostante i risultati varianti in base all’anno, spesso si è venuto a creare un surplus energetico.

Gruppo Dolomiti Energia ha organizzato l’Hydrotour Dolomiti con l’obiettivo di diffondere la conoscenza sul funzionamento di queste centrali che garantiscono ogni anno molta energia pulita. Hydrotour Dolomiti offre dunque l’eccezionale possibilità di visitare questi centri seguendo itinerari inediti, potendo così scoprire dall’interno quelli che talvolta sono dei veri e propri gioielli d’architettura e di ingegneria. Il tutto, inoltre, viene arricchito da simulazioni interattive e da allestimenti multimediali pensati appositamente per rendere più vivace e densa di significato la visita delle centrali.

Le centrali

Le centrali si trovano poi in scenari naturalistici di tutto rispetto: la centrale idroelettrica di Santa Massenza si trova nei pressi dell’omonimo lago; Riva del Garda, che ospita l’altra centrale di Hydrotour Dolomiti, è una splendida cittadina con panorami da sogno.

La Centrale di Santa Massenza, in funzione a partire dal 1952, venne salutata all’epoca come una delle centrali più potenti di tutto il continente. Per metterla in funzione ci vollero 10 anni di lavoro, 15 diverse imprese e circa 8.000 uomini impiegati. La sala turbine conta oltre 150 mila metri cubi di spazio.

La centrale di Riva del Garda è stata costruita negli anni Venti su progetto di Giancarlo Maroni, architetto ufficiale di D’Annunzio. l’imponente edificio si affaccia direttamente sul lago, a pochi passi dal centro storico di Riva.