Piazza Vittorio Emanuele

La forte presenza di immigrati i cui figli nascono e crescono sul suolo italiano, è un dato che contraddistingue molti quartieri romani. Spesso quelli periferici, investiti dalla massiccia presenza di nuove comunità. Un fenomeno del genere ha dato un volto marcatamente multietnico a molte aree urbane romane dove è evidente il multiculturalismo. Ne è un esempio il quartiere Prenestino-Labicano. Ma l’area vicino alla stazione Termini, la più grande della città, è stata interessata nell’ultimo ventennio da un cambiamento che lentamente ne ha mutato il volto, favorendo una sorta di innesto, singolare, tra lo storico lascito romano e la nuova presenza straniera.

Attrattive low-cost

Solitamente fare shopping a Roma significa visitare le classiche mete del centro, inflazionate e rinomate. Un turismo alternativo propone di conoscere e battere altre vie e quartieri di Roma oggetto di una riqualificazione urbana affascinante e tutta da scoprire. Anche perché si evitano folle, file interminabili e anche la sosta nei locali risulta piacevole.
Piazza Vittorio Emanuele II è raggiungibile a piedi dalla stazione Termini percorrendo via Principe Amedeo dove si trovano negozi di bigiotteria etnica indiana e arte orafa polacca.
Numerosi nei dintorni i negozi di prodotti alimentari di cucina internazionale e italiana.

Attrattive e luoghi da visitare

Un edificio davvero maestoso e da non perdere in zona è la sede unitaria dell’Intelligence italiana in piazza Dante, unico e spettacolare nel suo genere, edificato a inizio secolo dopo la Grande Guerra per espletare funzioni connesse al Ministero del Tesoro e alla Cassa Depositi e Prestiti.
Nelle immediate vicinanze si raggiunge in via Merulana, una via suggestiva e alberata, dove si trova il Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso che custodisce un’icona del XIV secolo e lo storico Teatro Brancaccio.

Nel periodo estivo piazza Vittorio Emanuele II si apre al cinema all’aperto. In via dello Statuto, tra esercizi nuovi e grandi magazzini, spicca la storica pasticceria Regoli, attiva dal 1916.