mano giradito
(Shutterstock.com)

Ci sono rimedi naturali per combattere il giradito? Vediamo quali sono quelli più efficaci e rispolveriamo i vecchi consigli della nonna.

Infiammazione che colpisce le parti più morbide delle dita dei piedi e delle mani che si trovano vicino all’unghia, il giradito può essere piuttosto fastidioso e doloroso. Generalmente, a scatenarlo è un’infezione scatenata dagli stafilococchi o gli streptococchi presenti nella saliva. Ergo: è vietato mangiucchiarsi le unghie, magari per staccare le pellicine. La problematica, però, può scatenarsi anche nei piedi, zona del corpo particolarmente umida. Infine, a causarlo può essere anche un forte trauma o l’entrata di una scheggia. Oltre al dolore, i sintomi maggiori sono: rossore intorno alla parte, rigonfiamento talvolta accompagnato da pus, tagli o piccole vescicole e cambiamento dell’aspetto dell’unghia.

Fortunatamente, per contrastare il giradito ci sono diversi rimedi naturali efficaci. Il primo alleato, senza ombra di dubbio, è il pediluvio. Immergete la mano o il piede interessato in una bacinella con acqua tepida e un cucchiaino di sale grosso. In questo modo andrete a disinfettare la ferita. Ripetete il trattamento almeno tre volte al giorno, fino a quando l’infiammazione non sarà sparita. In alternativa, fate degli impacchi a base di malva, oppure preparate un infuso nel quale immergere il dito in oggetto. Altre erbe utili sono l’arnica e la calendula, con virtù antinfiammatorie.

dita piede giradito
(Shutterstock.com)

Giradito: rimedi naturali efficaci

Un altro rimedio naturale particolarmente efficace per combattere il giradito è un impacco a base di olio di mandorle e alcune gocce di tea tree oil. Quest’ultimo olio essenziale ha proprietà antibatterica, antimicotica e cicatrizzante. Un vecchio consiglio della nonna ancora valido prevede l’uso della cipolla e dell’aglio. Frullateli e applicate il composto sul dito come se fosse una crema, almeno 2 o 3 volte al giorno.

Che dire, poi, della farina di riso? Mischiatela con i semi di lino tritati o con la farina di lino e amalgamate con un po’ d’acqua. Quando il composto è omogeneo, usatelo come se fosse una pomata e lasciate in posa per venti minuti. Altro rimedio piuttosto miracoloso è un mix di latte e foglie secche di verbasco, da far bollire insieme per almeno cinque minuti. Ovviamente, applicate quando è freddo. E’ bene sottolineare che se le soluzioni elencate non producono alcun effetto benefico, è consigliato illustrare la problematica al proprio medico curante.