Francesco

Visitare l’Umbria in bici per favorire il cicloturismo lento ed ecosostenibile: i percorsi sulle orme di San Francesco

Rendere gli itinerari già collaudati durante gli eventi annuali, dei circuiti permanenti, segnalati e percorribili anche dai tanti turisti che scelgono di visitare l’Umbria in bici, per favorire un cicloturismo lento ed ecosostenibile: è questo l’obiettivo dell’associazione “Francesco nei sentieri” che, a cinque anni dalla nascita e dalla prima edizione dell’omonima manifestazione cicloturistica d’epoca sulle orme del santo di Assisi, ha deciso di fare il salto di qualità. Il progetto, presentato a Cannara, vede il coinvolgimento di questo e altri Comuni della provincia di Perugia che si accingono a firmare un protocollo d’intesa.

Oltre a Cannara e al capoluogo ci sono Assisi, Bettona, Bevagna, Spello, Corciano, Magione, Castiglione del Lago, Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Lisciano Niccone, Umbertide, Montone, Gubbio e Valfabbrica. “È un progetto a cui lavoriamo da tempo – ha spiegato il presidente dell’associazione, Cesare Galletti -. Abbiamo in mente una quindicina di itinerari, alcuni si spingono anche al confine con la Toscana. L’obiettivo è promuovere il territorio e far conoscere le sue bellezze“.