Food pairing
(Arina P Habich/Shutterstock.com)

Scopriamo cos’è il food pairing, una tecnica sempre a caccia dei più strani abbinamenti, ora supportata anche dall’intelligenza artificiale

Il food pairing (in italiano abbinamento gastronomico) è una tecnica, nata nei Paesi anglosassoni, che abbina tra loro cibi che apparentemente sembrano non avere nulla in comune. L’accostamento è studiato sulla base della composizione molecolare di ciascun alimento, che permette di ricercare combinazioni basandosi sulla corrispondenza, data da sapori simili, oppure sul contrasto, quando cioè si hanno tra le mani due o più aromi totalmente diversi, da creare un sapore insolito, ma piacevole.

Ultimamente questo metodo si è evoluto, entrando anche nel mondo dei drink. Ora non si cerca più solo l’accostamento perfetto tra cibi, ma anche fra cibi e cocktail. Il suo sviluppo è diventata una vera e propria materia di studio per bartender, che ogni giorno si cimentano per trovare l’accostamento perfetto, che permetta al drink di esaltare gli aromi del cibo e viceversa. In questo modo nascono i piatti più disparati e gli abbinamenti più audaci.

Ecco quindi nascere combinazioni apparentemente inconciliabili, come vodka e pesce arrosto o albicocca e agnello, che si vanno ad aggiungere a quelli più noti, come formaggio e miele, un accostamento già da tempo molto apprezzato e che ora è utilizzato da molti.

Food pairing ed intelligenza artificiale

Nell’ultimo periodo il fenomeno del food pairing ha fatto un passo avanti, grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, da poco impiegata anche in questo ambito. Attraverso questo sistema, è un algoritmo a suggerire l’abbinamento migliore attraverso un’ analisi che coinvolge milioni di combinazioni diverse.

Sono molte le iniziative in questo campo, tutte con il medesimo scopo: cercare di trovare gli abbinamenti migliori arrivando a scoprire sapori mai gustati prima. Grazie alla tecnologia è possibile tener conto dei gusti degli utenti e, allo stesso tempo, dei dati storici raccolti e già presenti nel database.

Esistono anche alcuni siti dove è possibile verificare le migliori possibilità di abbinamento, tra questi www.foodpairing.com.

A sentirli nominare, alcuni di questi accostamenti fanno sorridere, eppure chissà che tra le varie proposte ci sia qualcosa di imperdibile. Si tratta di un ottimo metodo di sperimentazione e, perché no, per stupire con sapori insoliti gli ospiti a cena.