donna follicolite
(Shutterstock.com)

Ci sono rimedi naturali efficaci per combattere la follicolite? Scopriamoli tutti e rispolveriamo i vecchi consigli della nonna.

Infezione dei follicoli piliferi, la follicolite può essere particolarmente fastidiosa e imbarazzante. Questa problematica si manifesta in modo superficiale o profondo e, se molto grave, può causare la perdita definitiva dei peli, lasciando cicatrici e macchie antiestetiche. E’ bene sottolineare che i casi più leggeri si risolvono naturalmente, senza complicazioni. In altre circostanze, invece, nascono una serie di foruncoli sulla pelle che, oltre a cicatrici e macchie, possono distruggere il follicolo pilifero.

Generalmente, la follicolite è causata da un’infezione dei follicoli piliferi da parte di batteri, come lo Staphylococcus aureus, oppure di virus e funghi. La problematica peggiora in seguito a sfregamenti, sudorazione eccessiva, malattie infiammatorie (tipo l’acne) o danni all’epidermide (escoriazioni e abrasioni). Il sintomo principale è l’arrossamento del follicolo, simile ad un eritema, con al centro una pustola. Come già sottolineato, se il disturbo è lieve guarisce da solo, ma è consigliato avere alcuni accorgimenti. Innanzitutto, non indossate indumenti troppo stretti e preferite tessuti naturali e traspiranti. Poi, anche se le lesioni sono pruriginose, non grattatevi.

follicolite pelle
(Shutterstock.com)

Follicolite: rimedi naturali efficaci

Per contrastare la follicolite, anche se la tentazione è tanta, è vietato spremere le pustole perché si rischia di diffondere l’infezione e lasciare una macchia o una cicatrice sull’epidermide. E’ bene, invece, detergere la pelle mattina e sera, utilizzando saponi e prodotti non schiumogeni e privi di sostanze nocive. La pelle, dopo il lavaggio, deve essere sempre asciugata alla perfezione, senza sfregare la zona e utilizzando asciugamani di cotone o lino. Quando la problematica è lieve si possono utilizzare alcuni rimedi naturali particolarmente efficaci. Quelli più indicati sono il tea tree oil, il gel di aloe vera, l’estratto di echinacea, l’argilla bianca (per la pelle sensibile) o verde (per l’epidermide meno reattiva), olio di iperico, il burro di cocco oppure la propoli.

E’ bene sottolineare che la follicolite grave necessita di una terapia antibiotica o antimicotica prescritta dal dermatologo dopo un’accurata visita. Lo specialista potrebbe anche consigliare un gel astringente al cloruro di alluminio e, in via preventiva, un esfoliante a base di Acido Glicolico e Acido Salicilico.