(Shutterstock.com)

Verdure in pastella piccante

Un buon antipasto può dimostrare l’accuratezza che si riserva nel preparare un pranzo o una cena. Talvolta può essere un modo per limitare le portate e ridurle all’essenziale. Questo antipasto in pastella è anche un ottimo finger food al cartoccio da consumare insieme a un aperitivo. Il gusto del piccante si lega bene alla verdura di stagione, pertanto è bene approfittare dell’abbondanza di prodotti dell’orto preferibilmente a km 0 come il cavolfiore che entra in scena al primo freddo.

Ingredienti

  • Mezzo cavolfiore
  • 2/3 cipolle rosse di Tropea
  • 200 g di patate
  • Olio di semi di arachidi

    Per la pastella
  • 200 g di farina
  • 1 cucchiaio di pepe in polvere
  • 1 cucchiaio di lievito per torte salate
  • Acqua quanto basta
  • 1 limone spremuto

Procedimento

1. Pulire e lavare il cavolfiore, sbucciare le patate e le cipolle.

2. Sbollentare gli ortaggi in una padella in ghisa o acciaio inossidabile con un filo di acqua.

3. Far raffreddare gli ortaggi.

4. Preparare la pastella facendo in modo di ottenere una miscela cremosa e liscia.

5. Immergere nella pastella le cipolle tagliate ad anelli, le patate a rondelle e il cavolfiore a pezzetti e friggere in olio abbondante.

Utilizzare della carta paglia per far assorbire l’olio e sistemare nei cartocci se consumati all’istante come finger food oppure se utilizzati come antipasto si può mantenere la temperatura della frittura avvolgendo il piatto in cui è contenuta con della carta del pane o della carta paglia.

Salsa di accompagnamento

Una salsa indicata per questa frittura potrebbe essere la salsa greca che si può preparare molto facilmente con un vasetto di yogurt bianco magro (125 g), un cetriolo tritato, uno spicchio di aglio, un gambo di sedano e due cucchiai di aceto bianco. Va realizzata con un po’ di anticipo rispetto alla frittura.