bambino ferita papa
(Shutterstock.com)

Come curare al meglio le ferite? Vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci e rispolveriamo i vecchi consigli della nonna.

Quando le ferite sono piccole e non necessitano di punti di sutura, si possono utilizzare parecchi rimedi naturali che favoriscono la cicatrizzazione e scongiurano eventuali infezioni. Senza ombra di dubbio, la prima cosa da fare è sciacquare in modo accurato la zona in oggetto con l’acqua fredda corrente. Così facendo pulirete la ferita da eventuali corpi estranei. Uno dei primi alleati, che quasi tutti abbiamo in casa, è il miele. Con il nettare delle api possiamo prenderci cura della lesione al meglio perché vanta proprietà antibatteriche e cicatrizzanti. Grazie ad una reazione enzimatica prodotta dagli zuccheri semplici, infatti, è in grado di unire i tessuti, entrando anche nel taglio. Non dovete fare altro che mettere uno strato di miele sulla ferita e, se doveste uscire all’aria aperta, coprire con una garza sterile. La fasciatura va cambiata almeno 3 volte al giorno.

Altro vecchio rimedio naturale utile per contrastare le ferite è il gel di aloe vera, con proprietà cicatrizzanti, lenitive e antinfiammatorie. Non velocizza solo la guarigione delle lesioni, ma cura anche eventuali arrossamenti e problemi dell’epidermide. Unica accortezza: quando acquistate il gel assicuratevi che sia puro e non contenga altri ingredienti. La scelta migliore, ovviamente, è avere una pianta di aloe in casa e utilizzarla all’occorrenza.

ustione braccio acqua
(Shutterstock.com)

Ferite: rimedi naturali efficaci

Per curare le ferite in modo naturale ci sono anche diverse erbe considerate cicatrizzanti. Le migliori sono la piantaggine, la malva, l’altea e il lino. Il merito è delle mucillagini, di cui queste piante sono ricche. Non dovete fare altro che schiacciare la foglia fresca e applicarla sulla zona interessata. Se avete tempo, invece, mettete le foglie a macerare in acqua, in modo da fare uscire le mucillagini e applicate con un panno sulla zona lesa. Un altro valido aiuto arriva dalla curcuma, spezia molto utilizzata nelle zone tropicali in caso di piccole ferite. Ultima raccomandazione: una lesione guarisce più velocemente se lasciata all’aria aperta, ma quando ci si trova all’esterno dell’ambiente domestico è consigliato coprire con una garza, in modo da scongiurare eventuali infezioni.