fagioli farina
(Shutterstock.com)

La farina di fagioli si presta a tantissime ricette, sia dolci che salate: vediamo i valori nutrizionali e gli usi in cucina.

La farina di fagioli, ricca di fibre e povera di grassi, è utilizzata soprattutto dai vegani e dai celiaci. Non contenendo glutine, è indicata per quanti presentano un’allergia o un’intolleranza. Ricavata dal legume in oggetto, si presta per la preparazione di tantissime ricette: dalle zuppe al pane, passando per le torte e la pasta all’uovo. E’ ricca di vitamine (specialmente del gruppo B) e minerali preziosi (come potassio, calcio, zinco, selenio e magnesio) ed è adatta anche per i diabetici perché i suoi carboidrati complessi vengono assorbiti lentamente, evitando l’aumento degli zuccheri e il picco glicemico. Cento grammi di farina di fagioli contiene i seguenti valori nutrizionali:

  • 330 kcal
  • Grassi 1,61 gr (di cui acidi grassi saturi 0,35 gr)
  • Carboidrati 51,11 gr (di cui zuccheri 3,36 gr)
  • Fibre 13,15 gr
  • Proteine 21,13 gr
  • Sale 0,0012 gr.

Ottenuta dalla macinazione dei fagioli crudi precedentemente essiccati, questa farina si ricava soprattutto dalla varietà dei borlotti, ma anche dai cannellini e dagli azuki. E’ un alimento altamente energetico e le calorie provengono principalmente dai carboidrati. Oltre che ai diabetici, è consigliata anche a quanti combattono contro il colesterolo alto perché contiene fitosteroli, lecitine e antiossidanti.

panatura
(Shutterstock.com)

Come si utilizza la farina di fagioli?

La porzione media consigliata di farina di fagioli è di massimo 100 grammi al giorno, in sostituzione alla farina comune. Considerate che la questa farina ha un sapore neutro, per cui può davvero essere utilizzata per tutte le preparazioni, sia dolci che salate. Se scegliete di usarla per prodotti lievitati ricordate di unirla con altre farine, magari integrali. Invece, se volete gustare una buona zuppa, aggiungetene un po’ per renderla cremosa e gustosa. Avete bisogno di una panna da cucina leggera e naturale? Vi basterà unire il latte vegetale alla farina di fagioli bianchi.

La farina di fagioli si presta anche per la preparazione di un’ottima panatura, ma va mescolata con un’altra farina o con il pangrattato al 50%. Via libera anche per la pasta all’uovo gluten free e per la besciamella. In quest’ultimo caso, potete sostituirla alla farina bianca: otterrete una valida alternativa alla classica crema e potrete utilizzarla per pasta al forno, timballi e verdure gratinate.