eritema solare uomo ustione schiena
(Shutterstock.com)

Ci sono rimedi naturali per contrastare l’eritema solare? Vediamo quali sono quelli più efficaci e rispolveriamo i consigli della nonna.

Infiammazione della pelle causata da un’eccessiva esposizione al sole e ai suoi raggi, l’eritema solare provoca un forte bruciore e un fastidioso prurito accompagnato da gonfiore. Inoltre possono comparire: febbre, mal di testa, colpi di calore, herpes labiale e macchie sulla pelle chiare o scure. Generalmente, i primi disturbi si manifestano dopo 4/12 ore dal momento in cui si è stati a contatto diretto con il sole senza un’adeguata protezione. E’ bene sottolineare che l’eritema è dovuto a una vasodilatazione dei capillari della pelle e presenta un arrossamento che può essere di diverse gradazioni. Pertanto, potrebbe anche degenerare in vere e proprie ustioni e portare alla comparsa di vescicole e bolle.

Per il bene dell’epidermide e scongiurare tumori, è necessario esporsi al sole soltanto dopo aver applicato su tutto il corpo, viso compreso, la giusta protezione solare. Ricordate che queste creme, oltre a scongiurare le ustioni, consentono di abbronzarsi nel modo corretto e fanno sì che la tintarella duri più tempo possibile. In presenza di eritemi solari ci sono diversi rimedi naturali a cui si può ricorrere per attenuare i fastidi.

scottature solari
(shutterstock.com/vchal)

Eritemi solari: rimedi naturali efficaci

Il primo rimedio naturale utile per combattere gli eritemi solari è l’acqua fresca. E’ necessario raffreddare tutta la zona colpita, con impacchi che devono essere freddi ma non gelati. Volendo, potete anche fare un bagno con aceto di mele, mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio e sale grosso. Questo mix va bene anche per gli impacchi, così come la camomilla, antinfiammatorio naturale.

Altrettanto efficace è la patata, che deve essere applicata sul corpo a fette. Dovete tenerle in posa per almeno 20 minuti. In alternativa, optate per il cetriolo. Questo può essere anche frullato e messo sul corpo a mo’ di crema. Sono ottimi anche l’olio di calendula, idratante e lenitivo, e la cara e vecchia aloe vera. Infine, non dimenticate la farina di avena, da utilizzare al posto del bagnoschiuma, e l’olio d’oliva, da applicare puro sulla pelle dopo il bagno.