(Shutterstock.com)

Le norme relative al visto per il Vietnam e le modalità migliori per richiederlo

In molti casi, per entrare in Vietnam è necessario un visto. I viaggiatori di alcuni Paesi, tuttavia, hanno la possibilità di visitare il Vietnam per un breve periodo di tempo senza dover richiedere un’autorizzazione di viaggio.

Entrata in Vietnam senza visto

Il Vietnam ha introdotto un programma che consente ai viaggiatori con passaporto di un numero limitato di Paesi di recarsi sul territorio vietnamita senza visto. Questo vale per alcuni Paesi dell’Est e del Sud-Est asiatico e anche per alcuni Paesi europei. I viaggiatori muniti di passaporto rilasciato da Germania, Francia, Spagna, Italia, Regno Unito, Svezia, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Russia e Bielorussia possono entrare in Vietnam senza dover prima richiedere un visto. In questo caso, però, è possibile soggiornare in Vietnam solo per un periodo massimo di 15 giorni. Dopo aver lasciato il Paese, è necessario rimanere all’estero per almeno 30 giorni prima di poter rientrare in Vietnam senza visto.

Il sistema di esenzione dal visto per il Vietnam è temporaneo e durerà fino al 14 marzo 2025. I viaggiatori che non sono in possesso di un passaporto di uno dei Paesi menzionati sono tenuti a richiedere un visto cartaceo presso l’ambasciata o un visto Vietnam elettronico prima della partenza. Si sconsiglia di prolungare direttamente in loco la durata di permanenza consentita.

Il visto Vietnam elettronico

Ci sono diversi modi per ottenere un visto per recarsi in Vietnam. È possibile recarsi all’ambasciata vietnamita, prendere un appuntamento e far apporre il visto sul proprio passaporto. In alternativa, si può semplicemente richiedere il visto riempiendo un modulo online. L’ambasciata consiglia di richiedere il visto elettronico (o e-visa) online, in quanto costa meno, viene concesso più rapidamente ed è comunque sufficiente per viaggiare in Vietnam. Il visto elettronico è stato lanciato nel 2018 e si è rivelato un grande successo, in quanto ha semplificato notevolmente il processo di richiesta del visto.

Visto all’arrivo

In casi di particolare emergenza, è anche possibile ottenere un visto all’arrivo in Vietnam. Tuttavia, è comunque necessario ottenere una “lettera di approvazione” dall’ambasciata prima della partenza. Questo documento viene rilasciato solo in caso di emergenza e mai per vacanze o viaggi d’affari in Vietnam. Molte compagnie di viaggio affermano di poter ottenere la “lettera di approvazione” per i clienti, ma in passato ci sono state frequenti segnalazioni di frode relative al visto all’arrivo e attualmente la lettera di approvazione sembra essere rilasciata solo in casi del tutto eccezionali. Di conseguenza, si sconsiglia di ricorrere a questo tipo di visto per il Vietnam.

Viaggi in Vietnam e coronavirus (Covid-19)

È generalmente consentito viaggiare di nuovo in Vietnam, ma i viaggiatori devono comunque essere consapevoli delle attuali misure in vigore contro il coronavirus durante il loro viaggio. Certificati di vaccinazione e di guarigione o test Covid-19 negativi non sono più richiesti per l’ingresso. Tuttavia, è necessario scaricare un’applicazione apposita e stipulare un’assicurazione sanitaria per coprire eventualmente i costi di trattamento del Covid-19 in Vietnam. È inoltre necessario seguire le regole essenziali volte alla prevenzione del Covid-19 in Vietnam.