shutterstock.com

Egloo è lo scaldino ecosostenibile progettato dal giovane designer italiano Marco Zagaria

Egloo è lo scaldino ecosostenibile progettato dal giovane designer italiano Marco Zagaria.

Il calore sfruttato è quello delle candele, che sono quattro e vengono poste in una sorta di cupola in terracotta, un materiale che ha delle proprietà naturali di isolamento termico: si scalda molto lentamente e altrettanto lentamente cede il calore assorbito nell’ambiente. Grazie a questa caratteristica, lo scaldino ecosostenibile riesce a irradiare calore nella stanza anche dopo lo spegnimento delle candele. Quello che quindi pare un normale diffusore è in realtà un oggetto eco-friendly, dal design minimal, che scalda l’ambiente.

Egloo si compone di quattro elementi: una base, una griglia e due cupole. Alla base ci sono le candele, che scaldano le cupole superiori; la griglia metallica è un supporto alle cupole. Una soluzione davvero semplice ma che, stando all’inventore, garantisce, in meno di mezz’ora, l’aumento della temperatura di un ambiente non più grande di 20 mq di 2-3 gradi. Non è pensato per sostituire un impianto di riscaldamento. Il processo con cui viene modellata la cupola, utilizzando la cosiddetta “Terra da fiamma”, uno speciale tipo di terracotta in grado di resistere alle alte temperature, viene mostrato in uno dei video disponibili sul sito web dedicato al prodotto.

E’ stata lanciata anche una versione alternativa, la Artistic limited edition, dipinta da artigiani italiani.