cranberry d mannosio compresse
(Shutterstock.com)

Quali sono le proprietà del D-mannosio? Scopriamole tutte, insieme agli usi e alle controindicazioni da tenere bene a mente.

Il D-mannosio è uno zucchero semplice capace di impedire l’adesione dei batteri che causano le infezioni delle vie urinarie a livello dell’epitelio uretrale e vescicale. Così facendo, ne favorisce l’eliminazione tramite le urine e limita le infezioni. Il suo utilizzo più diffuso, quindi, è per trattare le infezioni acute e recidive delle vie urinarie, cistite in primis. Recenti studi, però, assicurano che il D-mannosio è efficace anche per contrastare altre problematiche. Innanzitutto, è in grado di ricostruire le cartilagini delle articolazioni, migliorando i disturbi legati all’artrosi e favorendo il recupero dopo gli interventi chirurgici legati alle ossa.

In caso di infezioni vaginali, il D-mannosio aumenta la flora batterica benefica. Allo stesso modo, è efficace per combattere la cistite interstiziale, che non ha un’origine ben definita. Negli uomini, in associazione con l’uva ursina, è prezioso per contrastare gli stati infiammatori della prostata. Considerando il suo potenziale, questo zucchero semplice è oggetto di studio perché si potrebbe sintetizzare una sua forma in grado di raggiungere tutti i distretti dell’organismo e contrastare le infezioni sensibili al mannosio.

donna cistite dolore
(Shutterstock.com)

D-mannosio: le controindicazioni

E’ bene sottolineare che quando c’è un’infezione urinaria con carica batterica elevata è necessario l’antibiotico. Nonostante tutto, l’utilizzo del farmaco in contemporanea a quello del mannosio può abbreviare i tempi di guarigione. Inoltre, protrarre l’assunzione dello zucchero semplice può scongiurare le recidive. Questo rimedio naturale, a differenza del medicinale, non altera la flora batterica, non crea resistenze, non debilita l’organismo e può essere usato sia in gravidanza che in allattamento.

Il D-mannosio ha un grande vantaggio: è privo di controindicazioni ed effetti collaterali. Soltanto in rarissimi casi si possono verificare alcuni disturbi, ma tutti in forma lieve e assolutamente transitori.