(Shutterstock.com)

Come realizzare cupcake soffici con un mix di frutta esotica essiccata

Per preparare dei cupcake morbidi si può sostituire la tradizionale farina con quella di riso che ha una consistenza impalpabile. Per la guarnizione ci si può procurare della frutta esotica essiccata o disidratata evitando quella che sulla confezione riporta l’aggiunta di zuccheri e di dolcificanti artificiali. Saranno un dolce invitante anche per i bambini: fatto in casa e quindi più genuino.

Ingredienti

80 g di farina di riso

80 g di zucchero di canna

2 uova separate

80 g di burro chiarificato

4 cucchiai di latte

½ bustina di lievito

un pizzico di sale

mix di frutta esotica essiccata (mango, papaia, ananas)

poche gocce di aroma di fiori d’arancio

Procedimento

1. Sbattere le uova separatamente montando gli albumi a neve.

3. Aggiungere lo zucchero di canna ai tuorli.

4. Unire ai tuorli il burro precedentemente fuso e stemperato. Versare gradualmente la farina evitando la formazione di grumi con l’aiuto di un setaccio.

5. Unire il latte e la frutta essiccata tagliata a pezzetti.

6. Incorporare gli albumi e aromatizzare.

7. Versare l’impasto nello stampo precedentemente imburrato e infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
Volendo si può usare della panna per completare il topping, a fine cottura.

La differenza tra muffin e cupcake

Da sempre siamo abituati alla presenza di dolci di importazione e tra questi si annoverano muffin e cupcake. I due termini vengono spesso adoperati indistintamente per indicare i dolci di tradizione angloamericana che però hanno caratteristiche ben distinte in origine. Il muffin appare per la prima volta in epoca vittoriana ed era un dolce per la servitù realizzato utilizzando scarti di pane e biscotti. I cupcake sono mini torte vere e proprie apparsi alla fine del Settecento e rispetto ai muffin si distinguono per il topping e le decorazioni. Inoltre l’impasto dei muffin è grumoso e lavorato separatamente per ingredienti liquidi e solidi mentre per i cupcake si adotta il lievito chimico per avere un impasto più soffice lavorando prima il burro con lo zucchero.