Cosa seminare a novembre
(Shutterstock.com)

L’arrivo del freddo fermerà il nostro orto? Non del tutto. Scopriamo allora cosa seminare a novembre e quali lavori svolgere

Visto il periodo dell’anno, non ci verrebbe da chiederci cosa seminare a novembre. Nonostante il caldo anomalo che in questo periodo sta interessando la nostra penisola, in autunno inoltrato è tempo di riposo per il nostro orto. Man mano che si procederà con la stagione infatti, esso si svuoterà dalle coltivazioni che erano state in grado di reggere temperature più fredde rispetto a quelle estive. Ma attenzione, ciò non ci costringerà a restare totalmente con le mani in mano, perché qualche verdura, se seminata in un ambiente più protetto, potrà comunque donarci i propri frutti.

Cosa seminare?

Le verdure da poter piantare in pieno campo sono ormai poche, tuttavia restano disponibili aglio e cipolla e, visto che quest’anno il clima è ancora caldo, anche fave, piselli, spinaci e ceci. Se abbiamo a disposizione una zona protetta dalle intemperie della stagione, potremo seminare anche la lattuga, la cicoria, la rucola e la valeriana.

Prima di seminare è sempre bene tenere presente le fasi lunari, così da favorire la crescita delle piantine. A novembre, la luna calante sarà dal giorno 9 fino al 22 del mese, mentre la luna crescente dall’1 fino al 7 e dal 23 di novembre, fino alla fine del mese.

Durante questo mese inoltre sarà possibile raccogliere spinaci, rucola, lattuga, carote, cipolle, barbabietole, cavoli e cavolfiori ed anche alcune piante aromatiche, tra cui salvia e rosmarino.

Curare l’orto a novembre

Vista l’impossibilità di seminare molte delle colture che in estate brulicano nei nostri orti, questo è il mese della preparazione in vista della primavera. Con la terra spoglia avremo l’opportunità di preparare il suolo agli ortaggi che verrano, vangandolo prima che il gelo arrivi e concimandolo a dovere, in maniera da renderlo più fertile e pronto ad ospitare i futuri semi.

LEGGI ANCHE:
Frutta di stagione: cosa mangiare a novembre
Verdura di stagione: cosa mangiare a novembre