Come dormire con il caldo
(shutterstock.com/Diego Cervo)

Come dormire con il caldo? Scopriamo quali sono i consigli della nonna e i rimedi naturali per abbandonarsi tra le braccia di Morfeo.

Quando le temperature si fanno bollenti riuscire a dormire sembra un’impresa da titani. Senza riposare bene, le giornate sembrano interminabili e le forze vacillano. Pertanto, vale la pena dare uno sguardo ai consigli della nonna e ai rimedi naturali che consentono di buttarsi tra le braccia di Morfeo anche d’estate. La prima cosa da fare è tenere arieggiata e fresca la camera da letto. Durante il giorno, quando il sole picchia, le finestre o le persiane devono restare chiuse. Vanno aperte soltanto al tramonto, quando l’aria diventa un po’ più piacevole. Se possibile, poi, cercate di creare una corrente naturale, magari tenendo aperte più finestre contemporaneamente. A differenza di quanto si possa immaginare, una doccia fredda è controproducente quando fa davvero caldo. E’ consigliato scegliere l’acqua calda o moderatamente calda. Durante la giornata, poi, ricordatevi di bere molta acqua perché così facendo manterrete costante l’idratazione e diminuirete la sensazione di calore. Unica raccomandazione: l’acqua particolarmente fredda è vietata perché rallenta la digestione e il metabolismo.

Come dormire con il caldo? Semplice, bagnandosi i polsi o la parte interna della braccia con l’acqua fredda prima di andare a nanna. Tenete la parte del corpo sotto al getto del rubinetto per almeno un minuto. Un altro consiglio da non sottovalutare riguarda tutti i dispositivi elettronici. Questi sono fonte di calore, pertanto è bene spegnerli oppure staccarli dalla rete.

ragazza ventilatore caldo
(shutterstock.com/Stokkete)

Come dormire con il caldo: c’è sempre una soluzione

Per riuscire a trascorrere una notte serena c’è un altro rimedio che può rivelarsi più efficace di quello che sembra. Un’ora prima di andare a dormire, mettete in un sacchetto il pigiama e riponetelo in freezer. Nel letto, invece, inserite, sempre con una busta, i classici ghiaccioli che si usano per le borse frigo. Così facendo, sia le lenzuola che il pigiama saranno ben refrigerati. Mentre attendete di andare a dormire, magari proprio durante il ‘congelamento’ della zona letto, consumate un infuso freddo. Optate per camomilla, passiflora o lavanda e preparatelo come se fosse inverno. Appena è pronto, però, aggiungete qualche cubetto di ghiaccio.

Un vecchio consiglio della nonna, valido sempre non solo per le notti bollenti, riguarda la cena. Consumate alimenti leggeri e facili da digerire. Possibilmente, evitate alcolici e caffeina. Infine, ricordatevi di non addormentarvi con il condizionatore o ventilatore accesi. Magari accendeteli per un po’ prima di andare a nanna, ma evitate di utilizzarli durante il riposo notturno.