bottiglie profumo olio fiori
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/oli-essenziali-aromaterapia-spa-1433692/

Come creare un profumo naturale in casa? Vediamo quali sono gli step da seguire, le idee e i consigli da tenere bene a mente.

Molti dei profumi che si trovano in commercio contengono sostanze che non fanno affatto bene alla pelle. Tra l’altro, quasi la totalità delle fragranze contengono alcool, che tende a seccare la pelle. Fortunatamente, non serve essere profumieri esperti per creare un profumo 100% naturale. Certo, per ottenere la fragranza perfetta ci vuole un po’ di pratica, ma non è detto che al primo tentativo non possiate restare più che soddisfatti del prodotto che avete ottenuto. Vediamo, quindi, come creare un profumo naturale. Innanzitutto, è bene sottolineare che abbiamo tre note olfattive: di testa, di cuore e di base. Le prime sono quelle che si percepiscono nell’immediato e hanno breve durata. Le seconde, invece, sono quelle che si avvertono dopo un’ora, mentre le terze quelle che hanno una persistenza più lunga. Per fare un esempio pratico, appena annusate un profumo, l’odore o gli odori che percepite subito sono le note di testa. Trascorsa un’ora, la fragranza avrà un odore diverso perché si fanno strada le note di cuore, che possono durare anche per 4 ore. Infine, abbiamo le note di base, che sono quelle percepiamo più tardi, ma anche le più durature. Lasciano il segno fino a 24 ore.

Per creare un profumo bilanciato sarebbe opportuno combinare le tre note (3 gocce di testa, 2 di cuore e 1 di fondo), ma non è detto che questa ‘proporzione’ sia la chiave per avere tra le mani la fragranza perfetta. Come già sottolineato, la pratica è di grande aiuto. Infine, prima di immergervi nell’arte della profumeria, procuratevi una bottiglietta di vetro scuro che si chiuda con un tappo. L’ideale sarebbe il contagocce, ma non impazzite se ne siete sprovvisti. In alternativa potete anche riciclare una boccetta di profumo vuota, a patto che sia stata lavata fino alla nausea: non deve esserci traccia della fragranza precedente.

bottiglia olio profumo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/vetro-bottiglia-olio-benessere-4108085/

Come creare un profumo fai da te step by step

Con i cari e vecchi oli essenziali si possono creare profumi completamente naturali in base al proprio gusto personale. Una ricetta collaudata prevede l’utilizzo di:

  • 60 ml di olio di mandorle dolci, in alternativa olio di cocco o olio di jojoba:
  • 30 ml di acqua distillata;
  • 6 gocce di olio essenziale di essenze miste o di una preferita.

Mettete in un recipiente l’olio di mandorle dolci oppure un altro preferito tra quelli sopra citati. Aggiungete 6 gocce di olio essenziale preferito e mescolate bene. Quando il composto è pronto, travasatelo in una bottiglietta di vetro scuro. Agitate bene e lasciate a riposo per una settimana in un ambiente buio e lontano da fonti di calore. Unica raccomandazione: ricordatevi che, una volta al giorno, la boccetta va agitata energicamente. Trascorsa una settimana, aggiungete l’acqua distillata e agitate ancora. Adesso è il momento di fare la prova olfattiva e, se necessario, cercare di aggiustare un po’ il tiro. In altre parole, se la fragranza vi sembra troppo leggera, aggiungete qualche altra goccia di olio essenziale. Al termine, ricordatevi di mescolare bene e, se necessario, fate riposare il prodotto per un’altra settimana, con la medesima accortezza di agitare il tutto una volta al dì.